di

Gli autori di VOID Interactive, la software house indipendente che sta attualmente lavorando sull'FPS tattico Ready or Not, riflettono sulle potenzialità dell'hardware di PlayStation 5 e sulle capacità del controller DualSense.

Intervistato dalla redazione di Official PlayStation Magazine, il CEO di VOID Interactive Julio Rodriguez ha discusso delle specifiche di PS5 e spiegato che "grazie ad esse, molti sviluppatori possono avvicinarsi al mercato delle console e portare una gamma più ampia di generi. PS5 ha una potenza tale da rivaleggiare con la nostra build PC più performante per sviluppare Ready or Not, il che ci entusiasma! Il design del nostro gioco si presta perfettamente per funzionare su PS5, ma attualmente stiamo sviluppando solo su PC per ottenere gli 80fps su configurazioni di fascia media".

Sempre per rimanere in tema di console nextgen, Rodriguez si è riallacciato all'annuncio del controller DualSense di PS5 per affermare che "il feedback aptico ci può dare una dimensione aggiuntiva all'esperienza di gioco, ad esempio nella gestione dello scatto o nel tiro con le armi da fuoco". Tornando sull'hardware della prossima console Sony, il boss di VOID Interactive conclude dichiarando che "i tempi di caricamento non sono mai stati un problema per noi, ma i videogiochi sono tradizionalmente lenti nei caricamenti su console ma questo potrebbe cambiare in futuro. Anche il Ray Tracing sarà un grande cambiamento, specie con la spinta data da altri attori dell'industria come NVIDIA che si stanno dimostrando molto disposti a collaborare con gli sviluppatori che desiderano impegnarsi su questa tecnica in ambiente PC".

A chi ci segue, ricordiamo che Ready or Not è uno sparatutto tattico che punta tutto sul realismo. Il nostro compito è quello di interpretare dei soldati di un corpo d'elite americano chiamato a sradicare delle cellule terroristiche sparse per gli Stati Uniti: nella sua versione finale, prevista al lancio nel 2020 in esclusiva su PC, il titolo dovrebbe vantare sia una campagna singleplayer che una ricca componente multiplayer, sia cooperativa che squisitamente competitiva. In calce alla notizia trovate un video gameplay di Ready or Not che ben rappresenta l'esperienza ludica promessa dall'FPS tattico di VOID Interactive.

FONTE: WCCFTech
Quanto è interessante?
3