Esport

VALORANT Red Bull Campus Clutch: sabato ci sarà la Grand Final!

VALORANT Red Bull Campus Clutch: sabato ci sarà la Grand Final!
di

Red Bull Campus Clutch, la global series universitaria di VALORANT più grande al mondo, sta per giungere alle tanto attese finali nazionali, che si terranno il 22 maggio a partire dalle ore 16, in diretta sul canale Twitch ufficiale @redbullit, presso lo Spazio Filippetti a Milano.

Ad aggiudicarsi un biglietto per il main event, dopo aver trionfato nei Group Stage, sono stati gli Angry Titans, gli FDP University, i ReplyTotem Next e gli Esport Empire, i top four di una competizione che si è dimostrata fin dai primissimi match avvincente, combattuta e divertentissima da seguire per tutti gli appassionati.

Durante il loro percorso nel torneo, i team sono riusciti a dimostrare a suon di prestazioni, non solo il proprio valore, ma anche quanto sia alto il livello della scena esport universitaria. Al fine di mettere i player nella condizione migliore per esprimere tutte le loro potenzialità, Red Bull, da sempre in prima linea nel gaming competitivo, ha scelto Open Fiber come Official Connectivity Partner per le Finali Nazionali di Red Bull Campus Clutch.

L’azienda condivide con il mondo dell’esport la propensione all’innovazione e una visione proiettata al futuro. Lo Spazio Filippetti, che ospiterà l’evento a porte chiuse il 22 maggio, sarà dotato di connessione Open Fiber per assicurare ai team partecipanti performance degne di una vera finale nazionale. Squadre appassionate e pronte a vincere, dotazione tecnica di primissima fascia e tanta, tanta skill: insomma, le condizioni per una finale emozionante ci sono tutte!

Siamo lieti di supportare Red Bull e il Red Bull Campus Clutch in questo evento” - ha dichiarato il team di Open Fiber - “La nostra rete è la più indicata per garantire connessioni con bassa latenza e alta affidabilità, requisiti necessari per raggiungere risultati eccellenti nel mondo del gaming. Open Fiber ha come mission quella di portare la connettività ultra-broadband in circa 20 milioni di unità immobiliari in tutta Italia, tanto nelle grandi città quanto nei piccoli comuni, in modalità FTTH (Fiber To The Home), cioè con la fibra ottica che arriva fin dentro alle abitazioni. Da qui la volontà di supportare iniziative di questo calibro che si rivolgono ad un pubblico in grado di apprezzare e sfruttare appieno le potenzialità della nostra infrastruttura”.

La competizione avrà inizio alle 16:00 con le due semifinali, dalle quali verranno selezionati i due team finalisti che si scontreranno per conquistare il titolo di campioni italiani del Red Bull Campus Clutch. Gli studenti finalisti, provenienti, tra le altre, dalle università di Pisa, Trento, Bari, Napoli Parthenope, La Sapienza di Roma e i due politecnici di Milano e di Torino, avranno l’irripetibile possibilità di rappresentare il proprio ateneo sul palcoscenico nazionale.

I campioni italiani, però, non vedranno esaurirsi il proprio percorso con la conquista del titolo nazionale, la manifestazione, infatti, proseguirà con le tappe internazionali, che vedranno i migliori team di ogni paese scontrarsi per raggiungere le World Finals, dove verrà incoronato il miglior team universitario di VALORANT del mondo.

In uno scenario in cui il settore esport è in continua crescita, la scena competitiva universitaria occupa un ruolo sempre più importante, garantendo allo stesso tempo la sostenibilità del sistema e fornendo ai talenti di domani un’ottima opportunità per mettere in mostra il proprio talento. Il Red Bull Campus Clutch parte dal basso con l’obiettivo di far compiere agli esport universitari un salto di qualità, andando a creare una struttura globale, che porti gli studenti ad iscriversi non solo per rappresentare l’ateneo che frequentano, ma il loro paese, spianando la strada per la prossima generazione di pro-player.

Quanto è interessante?
1