Red Dead Online: Rockstar blocca l'hack per evocare i razzisti del KKK

Red Dead Online: Rockstar blocca l'hack per evocare i razzisti del KKK
di

Dalle colonne di Polygon, Rockstar Games conferma di essersi attivata per bloccare ogni funzione accessibile agli hacker di Red Dead Online che consentiva loro di evocare i personaggi del KKK nella Frontiera multiplayer di RDR2.

I rappresentanti del colosso videoludico a stelle strisce dimostrano così la vicinanza della Grande R al movimento Black Lives Matter e, rispondendo a una richiesta di chiarimento da parte dei giornalisti di Polygon, hanno ribadito che Red Dead Online non consente più questo genere di cheat a sfondo razzista, pur senza fornire ulteriori commenti in merito agli interventi compiuti.

Nelle scorse settimane, diversi appassionati del comparto multigiocatore di Red Dead Redemption 2 hanno assistito all'invasione di persone incappucciate in rappresentanza del gruppo di suprematisti bianchi del Ku Klux Klan. Il blocco di questa particolare categoria di cheat da parte degli hacker segue l'intervento compiuto da Rockstar già al lancio di RDR 2, quando gli utenti della prima ora si sono accorti che prendersela con il KKK non diminuiva l'Onore di Arthur.

Prima di lasciarvi al modulo dei commenti, vi ricordiamo che sono attivi fino al 22 giugno degli sconti su tesori rari e tante ricompense in GTA Online.

FONTE: Polygon
Quanto è interessante?
2