Red Dead Redemption 2: Dan Houser su contenuti tagliati e attori famosi al doppiaggio

Red Dead Redemption 2: Dan Houser su contenuti tagliati e attori famosi al doppiaggio
di

Dan Houser, co-fondatore di Rockstar Games, è stato intervistato da Vulture e in questa occasione ha parlato tra le altre cose dei contenuti tagliati di Red Dead Redemption 2 e della scelta di non utilizzare attori famosi per il doppiaggio.

Parlando a proposito dei contenuti tagliati, Houser fa sapere che "in fase di sviluppo abbiamo tagliato circa cinque ore di gioco come missioni o una love story di Arthur Morgan. Si trattava di contenuti interessanti in fase concettuale ma che non hanno funzionato bene al momento di essere implementati sul gioco. Alcune missioni sembravano fantastiche su carta ma così non era effettivamente nella realtà..."

Si continua poi con una dichiarazione relativa agli attori professionisti, i quali non hanno trovato spazio nel cast dei doppiatori per una precisa scelta di Rockstar Games: "non voglio parlare male di persone scomparse ma in passato abbiamo avuto alcuni problemi con attori famosi e con il loro ego. Non vogliamo più trovarci in questa situazione e dunque preferiamo lavorare con professionisti non affermati ma ugualmente validi, ottenendo anche l'effetto di garantire una maggior empatia proprio perchè le loro voci non sono note..."

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni? Ricordiamo che Red Dead Redemption 2 sarà disponibile dal 26 ottobre 2018 su PlayStation 4 e Xbox One.

Quanto è interessante?
15