Red Dead Redemption 3 non esiste: leak frutto di un errore

Red Dead Redemption 3 non esiste: leak frutto di un errore
di

Dite la verità, ci avevate sperato. Purtroppo, le voci circa l'esistenza di Red Dead Redemption 3, che hanno cominciato a circolare la settimana scorsa, si sono rivelate infondate.

Lo scorso 15 novembre qualcuno ha notato la presenza di un riferimento esplicito a Red Dead Redemption 3 sul profilo LinkedIn di Simon Parr, uno degli sviluppatori di Rockstar Games. Tra le altre cose, il Lead AI PRogrammer affermava di aver maturato "due anni di esperienza alla guida del team responsabile dell'IA durante lo sviluppo di RDR3 e altri progetti". La menzione a RDR3 ha prevedibilmente fatto drizzare le antenne all'intero popolo videoludico, che proprio in quei giorni era testimone dell'infausto lancio di Grand Theft Auto: The Trilogy - The Definitive Edition.

A quanto pare, come i più diffidenti avevano già immaginato, si è trattato di un comunissimo errore di battitura. Parr, dopo aver assistito al trambusto da egli stesso generato, ha provveduto a correggere l'errore sul suo profilo, specificando che si riferiva a RDR2, e non al terzo capitolo.

Ovviamente, ciò non esclude la possibilità che il gioco stia prendendo forma in gran segreto presso gli studi di Rockstar Games. Dopotutto, si tratta di uno dei franchise di maggior successo della compagnia. Al momento possiamo però affermare che non sono disponibili prove dell'esistenza di Red Dead Redemption 3.

Quanto è interessante?
5