Remedy: non solo CrossfireX, il prossimo gioco sarà un FPS?

Remedy: non solo CrossfireX, il prossimo gioco sarà un FPS?
di

A pochi giorni dal reveal della nuova espansione di Control chiamata AWE, Remedy è tornata a parlare dei progetti in cantiere presso lo studio. Sappiamo infatti che l'azienda è al lavoro sulla campagna single player di CrossfireX, ma non si conoscono dettagli precisi sugli altri titoli in sviluppo.

Intervistato da Edge, Thomas Puha, head of communications dell'azienda finlandese, ha svelato che tra i possibili giochi in arrivo potrebbe esserci anche uno sparatutto con visuale in soggettiva. Il gioco in questione sarebbe possibile principalmente grazie grazie all'esperienza accumulata dallo studio di sviluppo nel corso dei lavori sullo shooter in arrivo esclusivamente su Xbox One.

Ecco di seguito le parole di Puha:

"Abbiamo trascorso parecchio tempo sulle animazioni in prima persona e credo siano ben realizzate. Come si vede l'arma? Com'è il feeling dello sparo? Se questi aspetti non rispettano determinati standard di qualità, allora non si può realizzare un FPS."

"Tutti noi giochiamo molto agli sparatutto in prima persona e il modo in cui si mira e si colpisce il bersaglio gioca un ruolo fondamentale, ma è davvero difficile riuscire a realizzare con precisione questi aspetti del gameplay."

"Un FPS? Mai dire mai. Abbiamo dedicato molto del nostro tempo alla realizzazione degli strumenti utili alla creazione di un gioco in prima persona. Una volta che si hanno i tool adatti, perché non dobbiamo approfittarne per creare qualcosa che possa sfruttarli?"

Sembra quindi che Remedy possa essere interessata alla realizzazione di uno sparatutto in prima persona e che un gioco del genere sia già in sviluppo.

Sapevate che tra i prossimi progetti di Remedy c'è anche un titolo multigiocatore online?

Quanto è interessante?
5