Remedy parla del rapporto con Microsoft e della nuova collaborazione per CrossfireX

Remedy parla del rapporto con Microsoft e della nuova collaborazione per CrossfireX
INFORMAZIONI GIOCO
di

La relazione tra Remedy e Microsoft è sempre stata basata su un rapporto di amore-odio nel corso degli anni. La partnership decennale tra le due società ha portato a titoli del calibro di Alan Wake e Quantum Break per poi interrompersi bruscamente. La collaborazione è ora tornata per l'adattamento di CrossfireX.

Remedy sta infatti lavorando insieme a Smilegate alla parte narrativa di CrossfireX, sparatutto molto apprezzato in Asia, che esordirà sulla console di casa Microsoft nel 2020. Grazie ad una intervista sul tema concessa ai colleghi di Eurogamer gli sviluppatori hanno parlato di questa nuova collaborazione. l'executive producer Tuukka Taipalvesi ha affermato: "si, stiamo lavorando con loro. Ma ancora una volta, questa relazione è nata da un rapporto sviluppatore/sviluppatore con Smilegate. Per molto tempo questo è stato il collegamento per noi. Poi Smilegate è cresciuta e ha iniziato a lavorare con Microsoft. Siamo estremamente felici di lavorare ancora con questi ragazzi, perché ci sono molti nostri amici da quella parte del tavolo". Thomas Puha, responsabile della comunicazione, ha poi continuato: "Molte delle persone con cui abbiamo lavorato a Quantum Break sono ancora li. Per noi è come lavorare ad un contenuto single player e alla campagna. Non è una preoccupazione per noi perché è un bel posto in cui lavorare". Microsoft dalla sua è cambiata molto negli ultimi tre anni, specialmente nel rapporto con gli sviluppatori.

Al momento non si sa molto sulle componenti narrative di CrossfireX ma sappiamo che avrà una campagna e una modalità Battle Royale. Recentemente i ragazzi di Remedy hanno espresso le loro opinioni sulla tecnologia SSD di PlayStation 5.

FONTE: eurogamer
Quanto è interessante?
11