Resident Evil 2 Remake: la Demo giapponese censura le scene più cruente

Resident Evil 2 Remake: la Demo giapponese censura le scene più cruente
di

Chi vive nella terra del Sol Levante e ha deciso di scaricare la 1-Shot Demo di Resident Evil 2 Remake ha ricevuto una brutta sorpresa. Stando infatti ai video e ai messaggi che cominciano a emergere in rete sui principali social, la versione giapponese del nuovo horror di Capcom sembra contenere delle censure.

Il filmato comparativo confezionato e condiviso su Twitter da Tristan Cooper mostra infatti delle evidenti limitazioni negli spezzoni di gioco più cruenti. Per le ragioni che potete facilmente immaginare, ossia per i potenziali spoiler e per la crudezza delle scene immortalate, consigliamo la visione di questo filmato solo ed esclusivamente a coloro che si sono già cimentati con la demo.

Tale censura va ad impattare negativamente sul sistema "gore-bagnato" implementato dagli sviluppatori nipponici per rendere ancora più immersiva (e quindi terrorizzante) l'esperienza di gioco producendo effetti sempre più devastanti sul corpo degli zombie in base alla quantità dei danni inflitti e ai punti interessati dai colpi.

L'interesse suscitato tra gli appassionati di videogiochi dalla Demo 1-Shot di Resident Evil 2 Remake, comunque, rende bene l'idea della spasmodica attesa che accompagna l'uscita del nuovo kolossal horror di Capcom, che ricordiamo essere prevista per il 25 gennaio su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Solo allora, quindi, capiremo se la versione giapponese del rifacimento per sistemi current-gen del grande classico di Hideki Kamiya del 1998 manterrà le censure evidenziate da questa prova su strada. Nel frattempo, c'è già chi ha saputo scardinare i limiti della 1-Shot Demo su PC per aggirare il blocco dei 30 minuti di gameplay imposto da Capcom.

Quanto è interessante?
12