Resident Evil 3 Remake: Capcom discute dei punti di forza e di debolezza del nuovo Nemesis

Resident Evil 3 Remake: Capcom discute dei punti di forza e di debolezza del nuovo Nemesis
di

In occasione di un'intervista concessa da Peter Fabiano alla redazione di GamingBolt, il produttore di Capcom ha riflettuto sugli innegabili punti di forza e sulle altrettanto inevitabili vulnerabilità del nemico principale di Jill e Carlos in Resident Evil 3 Remake, il mostruoso Nemesis.

Prima di affrontare la questione relativa al gameplay, e alle novità che attraverseranno il titolo rispetto a quanto offerto dal capolavoro originario, Fabiano si è soffermato sulla reinterpretazione del design di Nemesis per ribadire che "il direttore artistico Yonghee Cho ha voluto reinventarne l'aspetto per farlo sentire come una sorta di 'creatura prototipo' all'interno del contesto della nuova e fotorealistica Raccoon City".

Entrando nel merito delle dinamiche di gioco che sperimenteremo in RE3 Remake incrociando lo sguardo assassino di Nemesis, il produttore di Capcom riferisce che "volevamo che Nemesis potesse dare ai giocatori la sensazione di essere costantemente perseguitati, doveva essere un'arma inarrestabile ed per questo che è molto agile nei suoi movimenti. L'equilibrio nel ritmo di gioco, però, è importante e così abbiamo lavorato per trovare un compromesso, volevamo fare in modo che gli utenti potessero avere dei periodi di tregua dall'ansia per la presenza di Nemesis. D'altronde, Nemesis è un nemico formidabile, ma non è un qualcosa di completamente insormontabile per chi è abile come Jill".

Il festival dell'orrore di Resident Evil 3 Remake partirà ufficialmente il 3 aprile su PC, PS4 e Xbox One: nel frattempo, vi lasciamo alla recensione di Resident Evil 3.

FONTE: GamingBolt
Quanto è interessante?
9