di

Da Mega Man a Terminator, passando per i classici capitoli del survival horror di Capcom, Resident Evil 3 Remake è ricco di Easter Egg e riferimenti da scovare in ogni angolo del mondo di gioco. In questa mini-guida vi mostriamo come trovarli tutti.

Dal momento che gli Easter Egg e i riferimenti nascosti di Resident Evil 3 Remake sono numerosissimi, abbiamo deciso di mostrarveli nel video che abbiamo riportato in cima. Di seguito li elenchiamo tutti, indicando il minuto corrispondete del video in cui vengono mostrati.

Tutti gli Easter Egg di Resident Evil 3 Remake

  • Zombie che ama le ciambelle (0:00), visibile solo a difficoltà Incubo e Inferno.
  • Costume classico di Jill (0:32), acquistabili nel negozio dove potete ottenere le armi infinite.
  • Morrigan di Darkstalkers (1:05), in un cartello di fronte il Bar Jack.
  • Dario Rosso (1:24), il civile di Raccoon City, ripete le stesse linee di dialogo del capitolo originale.
  • Scary Maze Game (2:04).
  • Fatal Frame (2:25), nella darkroom c'è un riferimento all'uso di una fotocamera per immortalare e uccidere i fantasmi.
  • Mega Man (2:45), tra poster e statue a tema la Raccon City di Resident Evil 3 Remake è piena di riferimenti al platform di Capcom.
  • Eagle (3:26), questo lottatore di Street Fighter viene citato in un negozio di animali a lui dedicato.
  • Leon S. Kennedy (3:42), il celebre personaggio della serie spunta come testimonial in un cartellone pubblicitario.
  • Ending Theme di Resident Evil 2 (4:06), nel ristorante di Raccoon City è possibile ascoltare il tema musicale del true ending di Resident Evil 2.
  • Dino Crisis (4:30), il survival horror di Capcom con protagonisti i dinosauri viene citato in un cartellone pubblicitario nella stazione della metropolitana.
  • Lone Wolf (4:47), il pilota di elicotteri U.S.S. viene citato in un'insegna di Raccon City.
  • Porte chiuse (5:00), Carlos commenterà tutte le porte chiuse ogni volta che si avvicinerà ad esse.
  • Corpo sospeso (5:16), in Resident Evil 2 Claire passerà sotto a un corpo appeso di uno zombie che cadrà sul pavimento. In Resident Evil 3 il corpo è ancora appeso e non cade perché questa parte del gioco è ambientata prima.
  • Nessun jumpscare (5:38), un altro dettaglio riguarda l'assenza dello zombie che salta fuori dall'armadietto, dato che questo è avvenuto prima in Resident Evil 2.
  • Nessuna voce (6:12), avvicinandoci all'interfono rotto con Carlos sentirete alcune linee di dialogo. Interagite più volte per ascoltare dei dialoghi aggiuntivi.
  • Aqua Cure (7:03), cartellone pubblicitario già visto nel gioco originale, dove tra le altre cose è annotata una delle combinazioni di Resident Evil 3 Remake.
  • Emma Kendo (7:34), è possibile ascoltare un dialogo extra riguardante Emma Kendo avvicinandosi alla porta.
  • Locandine (7:58), a Raccoon City ci sono diverse locandine ispirate a celebri film come Alien, Terminator e It.
  • Manichini (8:39), nei vicoli di Raccoon City ci si può imbattere negli inquietanti manichini visti in Resident Evil 7.
  • Foto S.T.A.R.S. (9:07), nella stazione di polizia e nella darkroom si può vedere una foto della squadra S.T.A.R.S.
  • Brad Vickers (9:37), il membro della RPD visto nell'originale Resident Evil 1 si ripresenta sotto forma di zombie, potete vederlo inoltre in un poster.
  • Resident Evil 2 (10:33), dagli striscioni ai libri, passando per la giacca di Claire e le insegne, la Raccoon City di Resident Evil 3 Remake è ricca di riferimenti al secondo capitolo della serie.

Voi siete riusciti a rintracciare tutti questi Easter Egg e riferimenti nel remake di Resident Evil 3 Remake? Fatecelo sapere nei commenti. Se invece vi siete imbattuto in un riferimento nascosto che non abbiamo segnalato in questa mini-guida, non esitate a segnalarcelo nello spazio riservato ai commenti.

A proposito di citazioni e legami con il passato, ricordiamo che sulle nostre pagine vi abbiamo proposto un articolo in cui mettiamo a confronto la trama di Resident Evil 3 Remake con l'originale.

Quanto è interessante?
6