Resident Evil 7 per Switch: Capcom non garantisce la conservazione dei salvataggi

di

Capcom ha sorpreso un po' tutti quando pochi giorni fa ha lanciato in Giappone Resident Evil 7 Biohazard Cloud Version su Switch, dando così la possibilità agli utenti Nintendo di giocare al nuovo capitolo della storica saga horror tramite la tecnologia cloud.

Come saprete, a partire dallo scorso 24 maggio i giocatori giapponesi possono acquistare al prezzo di 2000 yen (circa 15 euro) un ticket che garantisce 180 giorni di gioco, tuttavia è d'obbligo sottolineare che i salvataggi di Resident Evil 7 Biohazard Cloud Version non vengono conservati sulla console, ma anch'essi vengono immagazzinati nei server di Capcom. Ebbene, dopo aver dato un'occhiata alle condizioni d'uso sul sito ufficiale giapponese, la redazione di Nintendo Everything quest'oggi ci segnala che a quanto pare Capcom non assicura la preservazione dei file di salvataggio dopo i 180 giorni e che, tecnicamente, non garantisce neanche che i dati non possano andare perduti durante il periodo di abbonamento. Ovviamente quest'ultima dovrebbe essere una possibilità remota, tuttavia la presenza di questa precisazione ha destato qualche preoccupazione fra i giocatori. Cosa ne pensate della vicenda?

Ricordiamo ai lettori che al momento non c'è alcuna dichiarazione ufficiale riguardo un eventuale arrivo di Resident Evil 7 Biohazard Cloud Version in Europa e Nord America.

Quanto è interessante?
9