Resident Evil Code Veronica: il Survival Horror Capcom protagonista della nuova puntata di My Generation

di

Il 3 febbraio 2000 Capcom pubblicava in Giappone Resident Evil Code Veronica per SEGA Dreamcast, uscito l'anno successivo anche su PS2 con la Director's Cut Code Veronica X: ripercorriamo la storia del gioco nella nuova puntata di My Generation.

Considerato dallo stesso Shinji Mikami come "il vero" Resident Evil 3 sotto il profilo squisitamente narrativo, Code Veronica ha fatto da spartiacque tra i precedenti e i successivi capitoli dell'epopea horror di Capcom, merito dell'abbandono dei fondali prerenderizzati e, soprattutto, di una storia capace di incollare allo schermo gli appassionati in un crescendo di tensione e di emozioni al cardiopalma.

Sfruttando con intelligenza le risorse computazionali della compianta console casalinga di SEGA, gli autori di Resident Evil Code Veronica hanno saputo fare tesoro dell'esperienza del passato per plasmare un'avventura tanto profonda e divertente da spingere in molti a chiedere ai vertici di Capcom di realizzarne un remake, sulla falsariga del già disponibile rifacimento current-gen di Resident Evil 2 e dell'attesissimo Resident Evil 3 Remake per PC, PS4 e Xbox One.

Con l'aiuto di Giuseppe Carrabba riavvogliamo il nastro dei ricordi per festeggiare i 20 anni di terrore di Resident Evil Code Veronica nella nuova puntata della rubrica My Generation di Everyeye.it.

Quanto è interessante?
2