Resident Evil ReVerse, tanto fanservice ma pochi contenuti: gioie e dolori del multiplayer

di

Molto fanservice e qualche freccia al proprio arco, ma non basta: il multiplayer di Resident Evil non convince del tutto. Con l'avvenuta partenza della fase Early Access di Resident Evil Re:Verse, andiamo a sviscerare i contenuti day one dell'ultima fatica digitale targata Neobards e Capcom.

Il travagliato progetto portato avanti in questi mesi dal colosso videoludico giapponese promette di restituirci un gameplay divertente e all'insegna della leggerezza. L'impalcatura ludica eretta dagli autori di ReVerse, però, scricchiola in funzione di una povertà di contenuti testimoniata, ad esempio, dalla presenza di due sole mappe e di una singola modalità a cui accedere al lancio.

Anche la progressione degli oggetti sbloccabili, all'atto pratico, si traduce in un percorso a ostacoli per tutti coloro che desiderano customizzare il proprio alter-ego. Solo con il tempo capiremo se gli sviluppatori di Neobards Entertainment riusciranno a risollevare le sorti di un titolo che, al momento, può intrattenere gli appassionati solo per qualche ora. Di certo, le premesse non sono delle migliori.

Per tutti i dettagli sui contenuti e sull'esperienza ludica da vivere nelle atmosfere a tinte oscure dell'ultimo sparatutto multiplayer di Capcom, vi invitiamo a rimanere sulle pagine di Everyeye.it per leggere la nostra recensione di Resident Evil ReVerse.

Quanto è interessante?
2