Resident Evil Village: i fan criticano lo streaming 'al buio' del TGS 2020

Resident Evil Village: i fan criticano lo streaming 'al buio' del TGS 2020
di

Oltre al video teaser di Resident Evil Village, in occasione del Tokyo Game Show 2020 i rappresentanti di Capcom hanno tenuto un evento in streaming che, però, ha provocato non pochi malumori tra chi vi ha assistito per via della totale assenza di scene di gameplay inedite.

L'appuntamento mediatico organizzato dall'azienda giapponese ha fatto da sfondo a uno spettacolo che ha visto per protagonista il comico Hidetaka Kano. La personalità si è cimentata in una demo di Resident Evil Village, ma per tutta la durata della presentazione di Capcom non è stato possibile osservare delle scene di gioco, ma soltanto il volto di Kano e le emozioni espresse dal comico immergendosi nella dimensione a tinte oscure della nuova avventura horror.

Il quarto d'ora di "spettacolo al buio" offerto da Capcom e Kano ha così spinto diversi appassionati che hanno assistito allo streaming a manifestare tutto il proprio disappunto sui social e sui principali forum videoludici, con commenti sarcastici e aspre critiche rivolte agli organizzatori dell'evento e a chi ha deciso di promuoverlo nelle giornate che hanno anticipato il TGS 2020 come un "gameplay streaming".

C'è però chi, in maniera decisamente più costruttiva, ha preferito soprassedere su questo scivolone comunicativo di Capcom per focalizzarsi sulle informazioni snocciolate da Kano durante la sua prova. Nella demo di Resident Evil Village a cui ha potuto accedere in anteprima, il comico giapponese ha espresso il suo entusiasmo per l'intelligenza artiticiale dei nemici e dei mostri, definendola come sensibilmente superiore rispetto all'IA degli avversari affrontati in Resident Evil 7 Biohazard.

Quanto è interessante?
12