di

Pescando a piene mani da un classico come Resident Evil 4, Resident Evil Village è una continua sequenza di citazioni e rimandi al quarto episodio, ma non mancano anche riferimenti al resto della storica serie Capcom e molto altro ancora. Eccovi alcuni dei migliori easter egg che potrebbero esservi sfuggiti.

Inutile dire che alcuni dei contenuti qui riportati sono altamente spoiler, dunque è bene avvisare chi ancora non ha avuto modo di godersi l'ultimo capitolo della serie di proseguire oltre con la lettura consapevolmente.

George Trevor

La casa di Ethan Winters esplorabile nel prologo è fonte di alcuni interessanti riferimenti. Tra questi è possibile rinvenire tra gli scaffali un libro scritto da George Trevor. Gli appassionati della serie, in particolare dell'indimenticabile remake del primo Resident Evil per GameCube, ricorderanno che Trevor è stato l'architetto della leggendaria Villa Spencer che fece da sfondo agli orrori del capostipite. Il personaggio, seppur presente solo tramite file testuali, fu introdotto appositamente per il remake in modo da dare ancora più contesto ed approfondimento alla storia del primo capitolo. Senza dimenticare che è stato il padre della sfortunata Lisa Trevor, il soggetto sfruttato dalla Umbrella per testare i suoi terrificanti virus, nonché Boss inedito del remake.

Amicizia tra mercanti

Quando si interagisce con il negozio del Duca, quest'ultimo potrebbe uscirsene con una frase che susciterà una forte emozione nostalgica a tutti coloro che hanno vissuto il quarto capitolo: "What are you buying?", ossia "cosa vuoi comprare?". Questa era la frase con la quale il mercante di Resident Evil 4 accoglieva ogni volta Leon S. Kennedy nella sua bottega. Il Duca va ancora oltre, affermando scherzosamente che quella frase veniva spesso utilizzata da "un suo vecchio amico". Sicuramente uno dei riferimenti più graditi presenti all'interno di Village, e del resto vi avevamo già raccontato di come Resident Evil Village includa un omaggio a una vecchia conoscenza di RE4.

I nomi dei Trofei/Obiettivi

Qualche easter egg proviene persino dalla lista Trofei/Obiettivi della versione italiana del titolo Capcom. I nomi di alcuni trofei non passano certo inosservati dato che citano in maniera sottile cinema, l'attuale situazione mondiale e addirittura un famoso politico italiano. "Ethan e il calice di pietra", che si otterrà una volta raggiunta uno specifico punto della storia, richiama subito alla mente Harry Potter e il Calice di Fuoco. "Distanziamento sociale", che si conquista calciando via un nostro assalitore dopo aver parato il suo colpo, è un riferimento alla nostra attuale quotidianità che, a causa della pandemia di Covid-19, ci costringe a dover mantenere le distanze dalle persone che ci circondano. Il colpo di genio arriva però quando si ottiene la ricompensa per aver distrutto la nostra prima capra di legno, collezionabile del gioco: se in inglese l'obiettivo si intitola "Cynic", ossia "cinico", in italiano è stato a sorpresa chiamato "Capra!", un riferimento non proprio velato alla famosissima esclamazione ripetuta più volte dal critico d'arte Vittorio Sgarbi.

Kendo Approva

Sempre nella casa della famiglia Winters è possibile trovare un altro libro che cita il passato della serie. Tra le mensole è possibile trovare un libro intitolato "Gun Survivalist", scritto da un tale Joseph Kendo, esperto d'armi. Si tratta del fratello di Robert Kendo, il proprietario del negozio d'armi di Resident Evil 2. Joseph è inoltre la stessa persona ad aver fabbricato la pistola che Leon utilizza all'inizio di RE4. E tornando sempre in merito alla lista dei Trofei/Obiettivi, uno di essi si chiama "Approvato da Kendo", e si ottiene dopo aver personalizzato tutte le armi con ogni relativa parte di modifica.

Football in miniatura

Ancora una volta è la casa di Ethan a fornire graditi easter egg. In mezzo a una serie di scatoloni presso una stanza dell'abitazione è infatti possibile rinvenire un pupazzetto in stile "bobblehead" di un giocatore di football americano: si tratta di uno dei pupazzetti collezionabili da distruggere presenti in Resident Evil 7: Biohazard, sparsi lungo tutta la proprietà dei Baker. Osservandolo, Ethan afferma che dovrebbe prima o poi liberarsene, chiedendosi perché continua a tenerlo. Del resto, considerati gli orrori vissuti tre anni prima, viene da domandarsi perché se ne sia portato appresso uno!

La birra di Dulvey

Nelle prime fasi dell'avventura, Ethan entrerà in contatto con gli ultimi sopravvissuti del villaggio infestato da licantropi ed altre creature mostruose. Uno di questi, visibilmente, ubriaco, si tiene stretta una bottiglia familiare per chi ha giocato a fondo il settimo capitolo della serie: si tratta della Dulvey Beer, birra prodotta a Dulvey, in Louisiana, il luogo in cui si sono svolti i fatti narrati in Resident Evil 7: Biohazard.

Chris e i massi giganti

Durante lo scontro con Karl Heisenberg, quest'ultimo cita uno dei momenti più controversi ed esilaranti di Resident Evil 5: si riferisce infatti a Chris Redfield, iconico protagonista della serie presente anche nell'ottavo capitolo, definendolo "c*****ne pesta-macigni". Il riferimento è alla scena di RE5 durante lo scontro finale in cui, per farsi strada, Chris prende letteralmente a pugni un masso gigante per spostarlo e creare così un ponte in mezzo a una pozza di lava. La scena è divenuta nel corso degli anni fonte di meme tra i fan della serie, e fa piacere notare come Capcom riesca a fare autoironia su un momento volutamente esagerato di cui spesso si discute ancora oggi.

Omaggio a Silent Hills P.T.

Tutta la parte ambientata nella casa maledetta di Donna Beneviento è studiata per far tornare alla mente lo sfortunato P.T., la demo teaser realizzata da Hideo Kojima per annunciare lo sviluppo del cancellato Silent Hills. Il corridoio principale sembra quasi una copia fedele di quello visto nella demo, e non manca nemmeno un telefono che squilla quando meno ce lo aspettiamo. C'è persino un riferimento al feto alieno gettato nel lavandino della casa in P.T., con la differenza che Village va ancora oltre facendoci fuggire da un mostruoso neonato gigante dai versi inquietanti. Non c'è che dire, Capcom ha amato P.T.

Ci sono ancora diversi riferimenti ed easter egg che si possono scoprire in Village. Se non lo avete ancora fatto, dopo aver letto la nostra recensione di Resident Evil Village, correte subito a farlo vostro!

Quanto è interessante?
4

Resident Evil Village

Resident Evil Village
Aggiungi in Collezione
  • In Uscita su
  • Pc
  • Xbox Series X
  • PS5
  • Xbox One X
  • Xbox One
  • PS4 Pro
  • PS4
  • Stadia
  • Date di Pubblicazione
  • Pc : 07/05/2021
  • Xbox Series X : 07/05/2021
  • PS5 : 07/05/2021
  • Xbox One X : 07/05/2021
  • Xbox One : 07/05/2021
  • PS4 Pro : 07/05/2021
  • PS4 : 07/05/2021
  • Stadia : 07/05/2021
  • Genere: Survival Horror
  • Sviluppatore: Capcom
  • Publisher: Capcom

Che voto dai a: Resident Evil Village

Media Voto Utenti
Voti: 103
7.7
nd