REsistance, componente multiplayer di Resident Evil 3 Remake, non è canonica

REsistance, componente multiplayer di Resident Evil 3 Remake, non è canonica
di

In un'intervista concessa a Official PlayStation Magazine, Peter Fabiano, produttore di Resident Evil, ha confermato ciò che molti fan della saga horror già avevano immaginato: Resident Evil REsistance, componente multigiocatore che affiancherà Resident Evil 3 Remake, non sarà canonica.

Il motivo è piuttosto semplice: è impossibile far coesistere gli eventi che si svolgeranno in questa esperienza asincrona 4 contro 1 con quelli della timeline ufficiale di Resident Evil. Secondo Fabiano, REsistance andrà presa per quella che è, ovvero "una divertente esperienza online con delle connessione con l'universo di Resident Evil", con tanto di "nemici familiari e personaggi come il Mastermind".

Resident Evil 3 e REsistance saranno tuttavia accomunati da una tematica molto simile, ovvero i personaggi in fuga. "Ricorderete che il sottotitolo giapponese di Resident Evil 3 era 'L'ultima fuga'. Entrambi i giochi hanno dei personaggi che stanno cercando di scappare da qualche parte o da qualcuno, per cui ha perfettamente senso dal punto di vista tematico", ha affermato il produttore.

In Resident Evil 3, Jill Valentine è costretta a scappare da Nemesis, un'imponente bio-arma umanoide dotata di una smisurata brutalità quanto di una grande intelligenza. In REsistance, invece, quattro giocatori nei panni di altrettanti sopravvissuti dovranno sfuggire dalle grinfie del Mastermind, quinto personaggio controllato da un altro partecipante alla partita.

Lo sviluppo di Resident Evil 3 è quasi completo, pertanto il rischio rinvio dovrebbe essere scongiurato: ufficialmente, il gioco è atteso per il 3 aprile su PlayStation 4, Xbox One e PC. Se volete saperne di più sul multigiocatore, vi invitiamo a leggere il nostro provato di Resident Evil REsistance.

Quanto è interessante?
8