Riders Republic: il gioco Ubisoft sugli sport estremi subisce un rinvio

Riders Republic: il gioco Ubisoft sugli sport estremi subisce un rinvio
di

A quattro mesi di distanza dal reveal di Riders Republic durante l'evento Ubisoft Forward, gli sviluppatori di Ubisoft Annecy annunciano il posticipo del loro ambizioso arcade racing a mondo aperto dedicato agli sport estremi.

Con una lettera aperta indirizzata a tutti i fan del genere, la sussidiaria francese di Ubisoft sottolinea come "abbiamo promesso di offrirvi un grande parco sportivo all'aperto che sarebbe stato estremamente ricco di azione, con tante gare da svolgersi in multiplayer con 50 giocatori su console di nuova generazione, una varietà di attività originali e un sacco di acrobazie folli. Non vediamo l'ora di farvi attraversare questo mondo vibrante e vivere la vostra fantasia di Rider, ma oggi vogliamo farvi sapere che abbiamo preso la decisione di spostare l'uscita del gioco più avanti nel 2021".

Lo slittamento della data d'uscita di Riders Republic consentirà ad Ubisoft Annecy di "offrire la migliore esperienza di intrattenimento che possiamo dare ai nostri giocatori". Il comunicato del team transalpino non fornisce ulteriori chiarimenti sui motivi del rinvio, anche se il recente posticipo di Hogwarts Legacy (e prima ancora di molti altri giochi) non può che sottolineare le difficoltà riscontrate dagli autori di titoli ad alto budget nel riorganizzare il proprio lavoro in remoto a causa della pandemia da Coronavirus.

Sulla scorta delle indicazioni fornite da Ubisoft nel report finanziario di ottobre, specie con l'annuncio dello slittamento di Far Cry 6 e Rainbow Six Quarantine all'anno fiscale 2021-2022, per chi guarda con interesse al progetto di Riders Republic potrebbe quindi prospettarsi un'attesa fino alla tarda estate o all'autunno inoltrato per vederlo approdare su PC, PS4, Xbox One e Google Stadia, come pure su PS5 e Xbox Series X/S in una versione ottimizzata per le console next gen.

Quanto è interessante?
6