di

Il post-League of Legends sta per cominciare: dopo aver annunciato League of Legends Wild Rift, Riot Games ha svelato Project A, il loro nuovo sparatutto in prima persona per PC, la cui data d'uscita è però ancora da definire. Si tratta di un fps competitivo futuristico, con un set di personaggi ognuno con le proprie abilità speciali.

Ne ha parlato l'executive producer Anna Donlon: "Proprio come per League of Legends, ci dedicheremo a questo progetto per gli anni a venire. Con Project A vogliamo restare fedeli al gameplay degli shooter tattici, ma vogliamo anche evolverli. Vogliamo più creatività, più espressione e molto più stile. In Project A le vostre abilità creeranno straordinarie opportunità tattiche per esaltare il vostro gunplay".

La produttrice ha continuato, rivelando di essere al lavoro con un team di veterani del settore, che si stanno dedicando soprattutto alla risoluzione dei problemi che affliggono da sempre gli sparatutto online, compresi quelli come il ping, che spesso sono ignorati dalle software house. La lotta ai cheater pure sarà uno dei punti chiave dello sviluppo del gioco. L'obiettivo insomma, è quello di creare una struttura e un netcode che diano a tutti le stesse possibilità. Maggiori dettagli saranno svelati nei prossimi tempi.

Per quanto riguarda le tempistiche, non è stata data una finestra di lancio, ma Anna Donlon ha dichiariato che il team si metterà al lavoro a testa bassa sul gioco, per poter poi dare qualche notizia più concreta nel corso del 2020.

Riot ha annunciato anche il picchiaduro Project L. Trovate i primi dettagli sul nostro sito.

FONTE: Gematsu
Quanto è interessante?
3