Esport

Riot Games annuncia i primi piani esport per VALORANT

Riot Games annuncia i primi piani esport per VALORANT
di

Riot Games ha svelato oggi la sua visione iniziale per la costruzione di un ecosistema esport per VALORANT, l'hero shooter tattico competitivo 5vs5 in uscita per PC, entrato nella fase di Closed Beta lo scorso 7 aprile 2020.

Tre pilastri fondamentali - integrità competitiva, accessibilità e autenticità – guideranno la crescita dell’esport per assicurare agli aspiranti pro player di avere una giusta chance di raggiungere il più alto livello di gioco attraverso una competizione basata sul merito.

Per supportare questa visione iniziale, Riot Games ha diffuso le linee guida delle competizioni della community di VALORANT, con l’obiettivo di aiutare gli organizzatori di tornei di terze parti a pianificare con sicurezza gli eventi e creare nuove opportunità per una scena amatoriale in cui i nuovi talenti possano emergere.

Inoltre, Riot Games ha aperto le richieste per i prodotti digitali di VALORANT tramite il portale sviluppatori. Fino al lancio della Beta, il team esport di VALORANT guidato da Whalen Rozelle, Senior Director della divisione Global Esports, ha incontrato più di 100 organizzazioni per condividere la propria visione iniziale sull’esport e ricevere feedback in merito.

Siamo travolti dall’interesse e dall’entusiasmo per VALORANT. Abbiamo grandi sogni per quello che questo gioco può diventare in termini esport e siamo impazienti di imbarcarci in questo lungo viaggio con i nostri giocatori,” ha dichiarato Rozelle. “Il nostro primo obiettivo sarà di creare partnership con giocatori, content creator, organizzatori di tornei e sviluppatori – dando loro la possibilità di aiutarci a costruire l’ecosistema esport di VALORANT.

Non c'è che dire, Riot non ha perso tempo e pensa già al futuro competitivo del titolo.

Quanto è interessante?
1
ValorantValorantValorantValorantValorantValorantValorantValorantValorantValorantValorantValorantValorantValorantValorantValorantValorantValorant