Rocket League ha generato 50 milioni di Dollari di incassi

di

The Wall Street Journal ha pubblicato un interessante articolo dedicato al piccolo gioco sportivo che è presto diventato la rivelazione del 2015, il titolo di 'calcio con le macchine': Rocket League.

Tramite le pagine del portale web dei colleghi americani scopriamo che il titolo di Psyonix, a fronte di uni sviluppo di due anni costato circa 2 milioni di Dollari, ha generato incassi per la bellezza di 50 milioni di Dollari dal debutto di luglio su PC e PlayStation 4; una cifra destinata a salire grazie all'attesa uscita anche su Xbox One (al momento la data di lancio sula console di Microsoft non è stata svelata).

Rocket League è il seguito spirituale di Supersonic Acrobatic Rocket-Powered Battle-Cars, un gioco sviluppato da dieci persone nel 2008 che, nonostante l'alto tasso di divertimento offerto, non è riuscito a fare breccia tra gli appassionati a causa di una campagna di marketing praticamente inesistente. Per evitare lo stesso errore anche con il nuovo progetto, Psyonix ha deciso di regalare il titolo a Youtuber conosciuti ed ha anche reso disponibile gratuitamente Rocket League tra i titoli PlayStation Plus, dove è stato scaricato milioni di volte.

Ovviamente la software house non ha incassato tutti i 50 milioni di Dollari, parte dei proventi sono infatti serviti a pagare i detentori dei diritti di copyright dei DLC (come quello dedicato a Ritorno al Futuro) e le spese varie. In ogni caso rimane un traguardo davvero grandioso per Psyonix.

Quanto è interessante?
0