Saldi Estivi di Steam: Valve si scusa per le incomprensioni sul gioco del Gran Premio

Saldi Estivi di Steam: Valve si scusa per le incomprensioni sul gioco del Gran Premio
di

Le polemiche scatenate dal gioco del Gran Premio dei Saldi Estivi di Steam spingono i rappresentanti di Valve a scusarsi pubblicamente per le incomprensioni causate da , i curatori del blog ufficiale di Steam si scusano con i propri clienti per le incomprensioni causate dal gioco del Grand Prix dei Saldi Estivi.

Nell'ultimo messaggio pubblicato sulle pagine del blog ufficiale di Steam si legge infatti che gli organizzatori del Gran Premio hanno "ascoltato i vostri commenti sulla complessità dell'evento Gran Premio di Steam. Abbiamo progettato qualcosa di piuttosto complicato con tutto un insieme di numeri e regole e saremmo dovuti essere più chiari". Per questo, le alte sfere di Valve concludono che "desideriamo scusarci per la confusione che si è venuta a creare e per il malfunzionamento delle meccaniche, che si è tradotto in un evento poco bilanciato".

Come giustamente sottolineato dagli sviluppatori indipendenti, le modalità di accesso alla promozione sui giochi gratis di Steam nei Saldi Estivi 2019 penalizzavano i progetti minori e favorivano i cosiddetti tripla A, contribuendo a limitare la visibilità dei videogiochi indie e le potenziali entrate a medio e lungo termine delle software house più piccole.

I gestori del negozio di Steam riferiscono così di aver effettuato degli aggiornamenti al gioco del Gran Premio per renderlo "più divertente": tra le modifiche apportate, si segnalano il miglioramento del cruscotto e del manuale del pilota, dei cambiamenti al codice back-end per evitare che una squadra prevalga illecitamente sulle altre e l'aggiunta di un attacco "ruba Turbo" utilizzabile casualmente dai piloti.

Dai canali social ufficial di Steam, gli autori di Valve ci ricordano inoltre che non serve rimuovere i giochi indie dalla Wishlist ma che, per avere maggiori probabilità di ottenere gratis il videogioco preferito, basta modificare la "classifica di gradimento" della propria Lista dei Desideri.

Quanto è interessante?
5