DS

I salvataggi di Death Stranding occupano troppo spazio? Arriva la risposta di Sony

I salvataggi di Death Stranding occupano troppo spazio? Arriva la risposta di Sony
di

Attraverso le pagine di GameSpot, i rappresentanti di Sony decidono di ripondere alle segnalazioni degli utenti che hanno acquistato al lancio Death Stranding su PS4 e che, dopo aver giocato le prime ore dell'avventura di Hideo Kojima, lamentano un eccessivo utilizzo di spazio su hard disk per i file dei salvataggi.

Interpellati dalla redazione di GS per chiarire la questione e specificare se si tratta o meno di un errore del gioco o della console che dovrebbe essere risolto con una patch o un aggiornamento del firmware, i PR del colosso tecnologico giapponese hanno riferito che "è tutto nella norma" e che, di conseguenza, non verrà preso alcun provvedimento per ottimizzare lo spazio occupato sul disco rigido dai file di salvataggio di Death Stranding.

Progredendo nell'avventura dopo aver superato le prime ore di gioco di Death Stranding, infatti, la cartella dei salvataggi del kolossal sci-fi di Hideo Kojima può occupare anche 1 GB di spazio. Stando a chi ha già raggiunto le fasi più avanzate della storia con protagonista Sam Bridges, la causa di tutto ciò dovrebbe essere il sistema utilizzato dagli sviluppatori di Kojima Productions per "obbligarci" a effettuare di frequente dei salvataggi rapidi che, non andando a cancellare i file precedenti, finiscono inevitabilmente con l'accumularsi all'interno dell'hard disk.

Anche voi state sperimentando questo "problema"? Fatecelo sapere con un commento; nel frattempo, vi lasciamo alla nostra recensione di Death Stranding e a un approfondimento in cui ci chiediamo se l'ultimo gioco di Kojima è davvero divertente.

FONTE: GameSpot
Quanto è interessante?
12