Esport

Scacco matto: Riot Games vuole il proprio Auto Chess, ecco Teamfight Tactics

Scacco matto: Riot Games vuole il proprio Auto Chess, ecco Teamfight Tactics
di

Riot Games ha annunciato Teamfight Tactics, una mod che sfrutta l'engine di League of Legends per creare la propria versione del vero fenomeno del 2019: Dota 2 Auto Chess. Riot Games ha in mente di dare ai propri fan, dunque, la propria interpretazione del genere Auto Chess.

Il titolo includerà i campioni, gli oggetti e le abilità già presenti in League of Legends, il che significa che i giocatori di League potranno dedicarsi a questo “nuovo” titolo e sentirsi a casa.

"Crediamo nei grandi impegni che ci assumiamo nei confronti dei nostri giocatori e fan, dall'aggiornamento del gioco ogni due settimane alla creazione di eventi stagionali e nuove modalità di gioco", ha dichiarato Richard Henkel, product manager responsabile di Teamfight Tactics.

"I giocatori hanno espresso un enorme interesse per il genere e speriamo che i fan di League of Legends siano entusiasti di vedere l'arte, lo stile e il gameplay di questa nuova modalità".

L'annuncio arriva meno di un mese dopo che la stessa Valve ha deciso di fare la propria versione di Auto-Chess, separata dai creatori originali Drodo Studios. Questi ultimi sono infatti impegnati nel realizzare la versione mobile della mod.

Il potenziale per creare un terremoto nel mercato mobile c'è tutto: il titolo (stiamo sempre parlando di Auto Chess), pochi giorni dopo l'uscita, ha avuto oltre 8 milioni di download e ha contribuito a rafforzare il numero di giocatori attivi in DOTA 2 negli ultimi mesi.

Figuratevi cosa potrà fare Auto Chess quando potrà esser giocato da milioni di giocatori senza alcuna barriera. Non solo: pensate alle potenzialità sotto il profilo del gaming competitivo.

Vedremo se Riot Games riuscirà a recuperare il tempo perduto e, soprattutto, esser all'altezza.

Quanto è interessante?
1