Esport

Scandalo Sinatraa: ban per il giocatore, alla ex le scuse non bastano

Scandalo Sinatraa: ban per il giocatore, alla ex le scuse non bastano
di

Riot ha recentemente bannato il top player Jay "sinatraa" Won per sei mesi dal competitivo VALORANT a causa della sua mancanza di collaborazione nelle indagini interne che riguardano le accuse di abusi sessuali perpetrati nei confronti della sua ex ragazza.

La misura assunta da Riot ha spinto Sinatraa ad assumersi finalmente la responsabilità del suo comportamento.

Ha chiesto ufficialmente scusa alla ex Cleo "Cle0" Hernandez. "Ho riflettuto moltissimo...e so quanto ho ferito emotivamente Cleo e mi dispiace davvero. Imparerò dai miei errori e continuerò a cercare di migliorare me stesso come persona".

Cle0 ha deciso di rispondere alle scuse di Sinatraa dopo aver appreso della scelta di Riot di estendere la sua sospensione. Uno dei motivi citati dal team che ha indagato sulla fondatezza delle accuse riguardo all’estensione del ban sembra essere il fatto che Sinatraa aveva promesso di produrre prove video della sua innocenza, qualcosa che non ha mai fatto a causa - stando a quanto dichiarato da lui- dell'eliminazione del video da parte di Cle0.

Immediata la risposta della ragazza. "Inizierò dicendo che non gli ho mai detto una volta di cancellare il video. Non mi importava affatto se lo tenesse o meno. Pensavo che lo avesse ancora...Ha preso il video e me lo ha mandato. Era solo nel nostro thread di testo perché non ho mai cancellato i testi ", ha risposto Cle0.

Cle0 è poi tornata sulle scuse di Sinatraa. Ha spiegato che "non le importava delle sue scuse" e si è sentita offesa quando ha detto che il suo post sugli abusi lo "umiliava".

Per lei, le scuse sono comunque arrivate "troppo tardi". "Non mi interessa se è cresciuto e se è diventato una persona migliore grazie a me che ho spiegato in dettaglio al pubblico il modo in cui ha abusato di me. Perché la persona che era quando era con me, che sia cresciuto o meno, ha già fatto abbastanza danni", ha scritto Cle0.

Ha dichiarato, infine, che trattare con le forze dell'ordine e gli investigatori è stata una delle "cose ​​più traumatizzanti che ho fatto nella mia vita".

Come sappiamo il tema è purtroppo sempre tremendamente attuale.

Quanto è interessante?
4