Sciolti i dubbi su World, Capcom vuole ora incrementare il successo di Monster Hunter

Sciolti i dubbi su World, Capcom vuole ora incrementare il successo di Monster Hunter
di

In una recente intervista concessa a GamesIndustry.biz, Capcom ha ammesso che quella di realizzare Monster Hunter: World è stata una decisione particolarmente sofferta da parte della compagnia. Il publisher, a quanto pare, non era certa che portare la serie su home console fosse la mossa giusta per incrementare le proprie vendite.

Essendo il gioco arrivato a 8.3 mlioni di copie distribuite, è chiaro che tutti i dubbi che Capcom nutriva sulle potenzialità di World siano ormai stati dissipati. Il Marketing Director Antoine Molant ha però raccontato di come l'idea di creare Monster Hunter World aveva trasmesso un senso di insicurezza all'interno alla compagnia.

"Nei miei 12 anni qui, è stato sostenuto che se fosse stato pubblicato sulle giuste piattaforme e se avesse accolto l'online, Monster Hunter avrebbe venduto facilmente in Occidente. È stata una decisione difficile per gli sviluppatori giapponesi accettare di fare qualcosa che avrebbe potuto tagliare fuori la propria clientela. Avevano garantite tre o quattro milioni di copie in Giappone. Per una compagnia giapponese che si tiene lontana dai rischi, è stata una scommessa piuttosto grande. Detto questo, in Giappone sono state vendute milioni di copie".

A quanto pare, a dire l'input decisivo in questo senso è stata Sony, che del resto ha anche fortemente supportato il gioco in fase di campagna pubblicitaria.

"Il rischio è stato mitigato dal supporto di Sony, e Sony Japan in particolare, che ha previsto che Monster Hunter su home console avrebbe venduto bene su PS4... Ed avevano ragione".

Ora che i dubbi sono sciolti, l'obiettivo di Capcom è quella di continuare a supportare la propria serie e di proporre dei titoli che possano far presa su una fetta d'utenza ancor maggiore rispetto a Monster Hunter World.

"In certe frazioni di mercato era quasi una nuova IP. Persino in alcuni dei nostri settori di mercato europei più maturi, rimane pressoché sconosciuto. Ovviamente è andato molto bene e l'obiettivo è quello di continuare e fare ancora più successo in Occidente con i prossimi giochi".

Già disponibile su PS4 e Xbox One, Monster Hunter World uscirà su PC il 9 agosto.

Quanto è interessante?
14