di

Mentre in rete si dibatte sulla possibile presenza di Scorn all'Xbox & Bethesda Showcase del 12 giugno, il team di Ebb Software mette in mostra il lato splatter dell'horror nextgen Scorn con un video gameplay e un approfondimento sull'utilizzo delle armi in un contesto ludico sganciato dalle logiche degli sparatutto.

La brutale scena condivisa dalla software house indie riporta i giocatori nell'inferno alieno di Scorn per mostrare la lotta del personaggio contro uno dei tanti mostri deformi che popoleranno questo universo stilisticamente ispirato alle opere del compianto H.R. Giger, il papà dello Xenomorfo di Alien.

Nel diario di sviluppo che accompagna questa scena ingame, Ebb Software sottolinea come "le armi svolgono un ruolo fondamentale nei survival horror, specie Scorn che è drasticamente diverso dagli sparatutto. La sicurezza data da un'arma può essere infranta all'istante se le munizioni si esauriscono o qualcosa si inceppa inaspettatamente. La scarsità di munizioni e lo spazio ristretto nell'inventario possono avere un impatto significativo sulle decisioni a breve termine che un giocatore deve prendere scegliendo di combattere o fuggire da un nemico. Sono questo genere di interazioni a cambiare il modo in cui tu, il giocatore, ti senti quando esplori un ambiente, contribuendo a elevare il senso di tensione e disagio".

I ragazzi di Ebb sembrano perciò avere le idee molto chiare sul tema, e lo confermano sottolineando come "per la maggior parte delle cose, si tratta sempre di trovare il giusto equilibrio. Scorn è un gioco horror in ogni sua forma, quindi il quantitativo ridotto di munizioni a disposizione degli utenti è un modo semplice per garantire che i giocatori non vengano sopraffatti dagli eventi. Ma c'è sempre questo equilibrio da mantenere, perché con un quantitativo troppo elevato di munizioni il nostro gioco sembrerebbe troppo action e fuori fuoco, ma con un munizionamento ridotto all'osso l'esperienza diventerebbe più 'unidimensionale' e meno interessante".

I rappresentanti di Ebb Software sottolineano inoltre di essere a buon punto nello sviluppo di Scorn e di voler rispettare la promessa di lanciare il titolo a ottobre su PC, Xbox Series X/S e al day one su Xbox Game Pass.

Quanto è interessante?
4