Scorn alla prova: un orrore malato per incubi disturbanti

di

Alla Gamescom abbiamo avuto modo di provare una nuova demo di Scorn, gioco horror in uscita a ottobre su PC e Xbox Series X/S, con approdo dal day one su Xbox e PC Game Pass. Vi raccontiamo la nostra esperienza.

L'avventura horror in soggettiva che trae spunto dalle opere di Hans Ruedi Giger, il papà dello Xenomorfo di Alien, calerà gli appassionati del genere in una dimensione disturbante piena di creature deformi e congegni biomeccanici, con tanto di "armi viventi" da padroneggiare per straziare le carni dei mostri che infestano uno scenario che definire inquietante sarebbe un pallido eufemismo.

La nostra prova di Scorn dalla Gamescom 2022 ci restituisce l'immagine di un prodotto coraggioso e coinvolgente, forse 'anche troppo' considerando la natura viscerale dell'approccio adottato dagli sviluppatori nel costruire un inferno alieno piene di congegni inquietanti con cui interagire per risolvere gli enigmi ambientali. La demo della kermesse di Colonia si focalizza proprio su questi aspetti, di conseguenza è ancora presto per trarre conclusioni in merito agli altri elementi di gameplay che andranno a tratteggiare l'opera, come il sistema di combattimento, la gestione delle munizioni e la progressione delle abilità da evolvere per esplorare le aree più pericolose dello scenario.

Volete saperne di più sulla storia, le atmosfere a tinte oscure e sull'impianto ludico eretto dagli sviluppatori indie per concretizzare il loro incubo interattivo? Sulle nostre pagine potete leggere lo speciale a firma di Gabriele Laurino su Scorn, l'horror inquietante e malato di Ebb Software che vedrà la luce a ottobre su PC, Xbox Series X/S e Game Pass.

Quanto è interessante?
1