Sea of Thieves: Rare si esprime sulla possibilità di inserire una modalità Battle Royale

Sea of Thieves: Rare si esprime sulla possibilità di inserire una modalità Battle Royale
di

Il successo spropositato di PlayerUnknown’s Battlegrounds e soprattutto di Fortnite hanno portato diversi sviluppatori a inserire una modalità Battle Royale all'interno dei propri titoli. Call of Duty Black Ops 4, Battlefield 5 e Realm Royale ne sono un esempio lampante, Game Informer ha dunque chiesto a Rare se toccherà la stessa sorte a Sea of Thieves.

Il design director Mike Chapman e il capo dello studio Craig Duncan hanno risposto che, pur essendo consapevoli dell'enorme successo del genere, la software house non ha intenzione di introdurre nel gioco una modalità Battle Royale solo per il gusto di farlo, ma, qualora decidessero di inserirla, avrebbe comunque una sua identità ben delineata: "Penso che ci saranno opportunità di proporre qualcosa del genere, ma con delle differenze. Il PvP di Sea of Thieves ha molto potenziale, ma noi, nel caso, vorremmo dare la nostra personale interpretazione e proporre qualcosa di estremamente sorprendente [...] Non vogliamo semplicemente mettere in Sea of Thieves una modalità che funziona bene in un altro gioco".

Ad ogni modo, ricordiamo che al momento Rare è al lavoro su Cursed Sails e Forsaken Shores, le prossime grandi espansioni di Sea of Thieves che debutteranno rispettivamente nei mesi di luglio e settembre 2018.

Quanto è interessante?
11