DS

Un sequel per Death Stranding? Possibile, ma Kojima dovrebbe ripartire da zero

Un sequel per Death Stranding? Possibile, ma Kojima dovrebbe ripartire da zero
di

Nell'ambito di una recente intervista concessa a Vulture, Hideo Kojima ha discusso a cuore aperto di alcune vicissitudini personali e dello sviluppo di Death Stranding. Durante la chiacchierata, ha anche lasciato intendere che un sequel del gioco è possibile.

L'argomento è saltato fuori al termine dell'intervista, quando il game designer ha confessato di essere diventato grande amico di Norman Reedus, attore che in Death Stranding ha interpretato il ruolo del protagonista principale Sam Porter Bridges. A tal proposito, ha affermato che l'ottimo rapporto che si è instaurato tra loro potrebbe indurli a lavorare nuovamente assieme in futuro, "forse su un sequel di Death Stranding". In tal caso, tuttavia, Hideo Kojima "dovrebbe ripartire da zero". Il game designer non ha approfondito la questione, ma probabilmente intendeva dire che non si accontenterebbe di un more of the same, ovvero di un gioco simile al primo con più contenuti e una nuova storia, e che preferirebbe piuttosto ricominciare da zero per creare qualcosa di inedito e realmente nuovo seppur ambientato nello stesso universo.

Cosa ne pensate? Vi piacerebbe giocare a un sequel di Death Stranding? Vi ricordiamo che il gioco è disponibile esclusivamente su PlayStation 4, ma arriverà anche su PC via Steam ed Epic Games Store la prossima estate. A proposito di Norman Reedus, ieri abbiamo scoperto che si è reso protagonista di un incidente piuttosto singolare sul set di Death Stranding.

FONTE: Vulture
Quanto è interessante?
12