INFORMAZIONI GIOCO
di

Capcom continua ad essere una solida realtà. Serie come Resident Evil, Street Fighter e Devil May Cry continuano a stare sulla cresta dell'onda e negli ultimi anni non sono mancati interessanti revival come quelli di Mega Man e Ghosts 'n Goblins. Ma il colosso giapponese avrebbe anche altro da offrire.

Sono infatti numerose le serie Capcom che in passato ottennero grandi consensi finendo con l'appassionare milioni di giocatori in tutto il mondo. Molti di questi brand, tuttavia, sono fermi da anni (se non addirittura decenni) e non c'è nulla che lasci pensare a un loro ritorno nel breve periodo. La casa di Osaka continua a puntare forte sui suoi franchise più famosi e venduti, ma tanti appassionati nel corso del tempo hanno invocato il ritorno di vecchie glorie attraverso nuovi episodi. Di seguito, ecco quali sono le serie Capcom che ci piacerebbe rivedere in azione.

Darkstalkers

Non solo Street Fighter: per molti anni Darkstalkers è stato tra i Picchiaduro 2D più amati. Pur senza mai raggiungere la popolarità del franchise con protagonisti Ryu e soci, la serie vampiresca ha sconvolto i fan con una cura maniacale riposta nel sistema di combattimento e nella spettacolare veste grafica. Darkstalkers è anche nota per aver introdotto Morrigan Aensland, la sensuale succube dai capelli verdi vista negli anni anche in vari Picchiaduro cross-over della Capcom, come Marvel vs Capcom. Un altro di quei brand che sarebbe interessante vedere in azione ai giorni nostri.

Dino Crisis

Forse il ritorno più invocato e desiderato dai giocatori, considerata la grande popolarità che Dino Crisis ottenne sulla prima PlayStation. Dopo il poco apprezzato terzo capitolo per la prima Xbox, il brand è completamente sparito dai radar. Negli ultimi anni ci sono stati vari rumor sullo sviluppo di Dino Crisis Remake, ma nulla finora si è mai concretizzato. Sarebbe bello assistere al ritorno di Dino Crisis, magari con lo stesso trattamento riservato al remake di Resident Evil 2.

Dragon's Dogma

Dragon's Dogma non è una serie nel vero senso della parola, essendo composta da un solo capitolo, dalla successiva espansione Dragon's Dogma: Dark Arisen e dall'esperimento Dragon's Dogma Online, ma il capostipite fu in grado di lasciare un segno nel cuore di tutti i fan degli Action/RPG che si ritrovarono a vivere un'esperienza a suo modo originale (grazie alle meccaniche relative alle Pedine). Si è spesso parlato di un possibile secondo capitolo, con il director Hideaki Itsuno che ha confermato l'interesse a lavorare ancora con il franchise. Questione di tempo?

Final Fight

Uno dei più famosi ed amati Picchiaduro a Scorrimento di tutti i tempi è fermo dal 2006, anno in cui fece il suo esordio il dimenticabile Final Fight Streetwise. Ma tanti fan non hanno mai dimenticato le gesta del wrestler-sindaco Mike Haggar e dei suoi compagni, che con tutta probabilità farebbero bella figura anche oggi. Da alcuni anni il genere sta vivendo una seconda giovinezza, come testimoniato dal successo di Streets of Rage 4 e i recenti annunci di TMNT Shredder's Revenge e Asterix & Obelix Slap Them All. Che sia giunto il momento di rivivere anche Final Fight?

Gargoyle's Quest

Forse la serie meno conosciuta tra quelle citate, essendo stata attiva per soli tre capitoli neglli anni '90, ma in termini di qualità si è sempre attesta su grandi vette. Nata come spin-off di Ghosts 'n Goblins, Gargoyle's Quest era un intrigante Action/Adventure per Game Boy che aveva come protagonista Firebrand, il famoso diavoletto rosso fonte d'incubi per i tanti giocatori della serie principale. Dopo un pregevole secondo episodio, la saga si è conclusa su SNES con lo splendido Demon's Crest, una complessa avventura dall'atmosfera dark gotica mozzafiato. Un nuovo titolo sulla falsariga di Ghosts 'n Goblins Resurrection potrebbe essere molto gradito.

Okami

Okami è la perfetta risposta da dare a chi si domanda se i videogiochi possono essere considerati arte. Sviluppato dall'ormai defunto Clover Studio, si trattava di una avventura ispirata nelle meccaniche a The Legend of Zelda e incentrata sulla mitologia giapponese. All'epoca della sua uscita originale su PS2, Okami venne considerato un capolavoro da critica e pubblico, ma dopo una conversione per Wii e un secondo episodio per DS, Okamiden, nessun nuovo episodio è stato più realizzato. L'arrivo di Okami HD nel 2017 ha riacceso in parte le speranze, ma finora nulla di più oltre a questa apprezzata remastered.

Onimusha

Una tra le serie più rappresentative della PS2, ma mai andata oltre quel periodo se non per un paio di progetti di basso profilo. Non si vedono nuovi episodi principali di Onimusha dal 2006, nonostante molti fan sognino da anni un revival. Qualcosa si era mosso nel 2019 con l'arrivo della remastered del primo capitolo (per approfondire ecco la recensione di Onimusha Warlords per PS4), ma da allora tutto tace, che si tratti di nuovi capitolo o riedizioni di quelli precedenti. Rivedremo mai il valoroso Samanosuke in azione?

Viewtiful Joe

Come Okami, anche Viewtiful Joe è un brand che ha risentito della chiusura di Clover Studio. Un vero peccato, considerato che si trattava di uno spettacolare Picchiaduro a Scorrimento ricco di stile, con un'accattivante grafica in cell-shading e un protagonista, Joe, esilarante e fuori di testa. Ma il tempo di vedere due episodi principali e qualche spin-off, ed è calato il sipario. Ma anche per Viewtiful Joe vale lo stesso discorso di Final Fight: con il revival dei Beat 'em Up degli ultimi anni, per Capcom potrebbe essere la giusta occasione per rispolverare un altro amato franchise.

Quanto è interessante?
7