Esport

Shanghai futura capitale degli esport? Una cittadella da quasi un miliardo di Dollari

Shanghai futura capitale degli esport? Una cittadella da quasi un miliardo di Dollari
di

Dopo il grande successo dei Worlds 2020 (ricordiamo che i mondiali di League of Legends sono stati giocati dal vivo grazie alla bolla studiata ad arte da Riot Games) Shanghai spinge sempre più nel diventare un leader trainante per la crescita del gaming competitivo.

Ricordiamo che la Cina è il mercato in più forte crescita riguardo all'esport: oltre il 70% dei 720 milioni di videogiocatori cinesi gioca competitivamente o segue assiduamente l'esport, secondo la società di ricerca Niko Partners. Numeri che ovviamente denotano un enorme potenziale.

SuperGen, la società madre della squadra Edward Gaming, pare essere tra i principali sostenitori e finanziatori del complesso della megalopoli asiatica. L'idea dell'amministrazione cittadina è quella di inaugurare una sede, denominata Shanghai International New Cultural and Creative E-sports Center, nel prossimo futuro.

Questa sorta di cittadella dell'esport costerà 5.8 miliardi di Yuan (pari a circa 898,2 milioni di Dollari) e si estenderà su 500.000 m/q.

Il progetto ambizioso è studiato per essere un hub autosufficiente in cui le squadre e le organizzazioni possono avere uffici, centri d'allenamento e per le esibizioni dal vivo, oltre ad avere un hotel annesso.

Secondo quanto è dato sapere in questo momento (e a seconda dell'evolversi della situazione sanitaria globale) questo futuristico complesso dovrebbe aprire i battenti nel 2024.

Quanto è interessante?
1