Esport

Shanghai punta in alto: al via la costruzione del primo parco tematico dedicato all'esport

Shanghai punta in alto: al via la costruzione del primo parco tematico dedicato all'esport
di

Shanghai diventerà presto un centro fondamentale per l'esport, forse uno dei più importanti del mondo. Con l'industria cinese degli esport che continua a espandersi, la città di Shanghai sta aprendo un business park dedicato a società di esport locali e internazionali, come riportato dal sito cinese Shine.

Il parco, che prevede di aprire nel 2020, sarà costruito in collaborazione con le holding Super Generation Investment e Tencent, una delle maggiori società di media e videogiochi del paese.

Anche se gli esport non saranno l'unica industry rappresentata nel business park, i dettagli disponibili pubblicati da Shine fanno intuire l'attenzione primaria del parco intorno agli esport.

Ciò includerà un'arena da 6.000 posti costruita allo scopo di portare competizioni nazionali e internazionali in città.

Il coinvolgimento di Tencent, poi, non deve sorprendere. Negli ultimi cinque anni, l'azienda ha lavorato duramente per spingere gli esport verso il maggior numero possibile di cittadini cinesi, in particolare grazie a League of Legends, assieme allo sviluppatore Riot Games acquisito nel 2015. La società possiede anche la distribuzione cinese e diritti di pubblicazione ad altri titoli popolari come Fortnite e PlayerUnknown's Battlegrounds.

Tencent gestisce anche una serie di piattaforme di social media nel paese, compresa l'app WeChat e Snapchat.

Anche se la data di inaugurazione per il business park è settata per il 2020, si prevede già che un totale di 100 aziende di esport nazionali e internazionali aderiranno al parco tematico.

Quanto è interessante?
4