Skull & Bones senza pace: Ubisoft Singapore sotto indagine per molestie e discriminazioni

Skull & Bones senza pace: Ubisoft Singapore sotto indagine per molestie e discriminazioni
di

Come se non bastassero le rivelazioni sullo sviluppo travagliato di Skull & Bones, il sandbox piratesco torna (seppure indirettamente) nell'occhio del ciclone con le indagini condotte dall'organismo di vigilanza Tafep per fare luce sulle ultime segnalazioni di molestie e discriminazioni presso Ubisoft Singapore.

Come emerso dall'ultimo report di The Straits Times, il Tripartite Alliance for Fair and Progressive Employment Practices (Tafep) è intervenuto per dare seguito alle denunce anonime ricevute da parte di chi, tra i dipendenti di Ubisoft Singapore, asserisce di aver assistito o di essere stato vittima di molestie sessuali e di discriminazioni.

Facendo riferimento agli ultimi resconti dei media con scandali che hanno coinvolto anche altre aziende videoludiche internazionali, i vertici del Tafep hanno così avviato delle indagini per verificare le segnalazioni anonime ed, eventualmente, accertare le eventuali responsabilità dei dirigenti di Ubisoft Singapore.

Secondo quanto riferito dai giornalisti di The Straits Times, alla sussidiaria di Ubisoft e alle altre aziende coinvolte verrà chiesto di rivedere le proprie politiche di condotta e di avviare delle ulteriori indagini interne ricorrendo a società terze. Qualora dovessero essere accertate delle responsabilità da parte dei vertici di Ubisoft Singapore, la software house attualmente impegnata nello sviluppo di Skull & Bones rischierebbe di vedersi revocare il diritto al reclutamento di programmatori, designer e autori stranieri. Il Ministero del Lavoro di Singapore, sempre stando al report di The Straits Times, potrebbe persino revocare le concessioni per il rinnovo dei contratti già avviati con gli sviluppatori stranieri impegnati nella realizzazione di Skull & Bones.

Quanto è interessante?
3