Slitterhead sulle orme di Silent Hill: tanti dettagli sul gameplay nel nuovo video

Slitterhead sulle orme di Silent Hill: tanti dettagli sul gameplay nel nuovo video
INFORMAZIONI GIOCO
di

Dopo essersi spesi per delineare la visione creativa di Slitterhead con Keiichiro Toyama, i ragazzi di Bokeh Game Studios entrano nel merito del gameplay e dei contenuti del loro ambizioso horror discutendone nella seconda parte del loro video Q&A.

La sessione di Domande e Risposte tenuta dagli studi Bokeh offre a Toyama e compagni l'opportunità di interagire (seppure indirettamente) con i tanti appassionati di giochi horror che guardano con curiosità e speranza al nuovo progetto diretto dal papà di Silent Hill.

La seconda parte del video Q&A degli autori di Slitterhead è una vera e propria miniera di informazioni che ci permette di chiarire alcuni degli aspetti più dirimenti dell'esperienza ludica, narrativa e prettamente contenutistica della nuova opera a tinte oscure degli studi Bokeh.

I temi trattati dalla software house nipponica spaziano dalla promessa di offrire al titolo un ampio supporto multilingue (confermato il doppiaggio in inglese e giapponese) alle precisazioni sulla natura dell'avventura: a detta del team diretto da Toyama, l'esperienza di gioco offerta da Slitterhead non sarà open world ma vanterà al suo interno degli aspetti free roaming che contribuiranno a spezzare la linearità della storia e delle attività da svolgere.

I rappresentanti di Bokeh Game Studios spiegano inoltre che in Slitterhead non sarà necessario affrontare ogni creatura incontrata ma si potrà decidere di aggirarle o, salvo alcune eccezioni, scappare. Il team di Toyama precisa infine che non desidera confezionare un'esperienza rivolta esclusivamente ai fan del genere horror/splatter: l'intenzione dichiarata dai vertici di Bokeh è quella di creare un gioco horror che sia accessibile (nei limiti imposti dai temi maturi della storia e dalla violenza delle scene mostrate a schermo) e che possa piacere anche a chi ama questa particolare tipologia di opere d'intrattenimento.

Le ultime indicazioni offerte dagli studi Bokeh si aggiungono alle dichiarazioni condivise alla fine dello scorso anno da Toyama sulle differenze tra Silent Hill e Slitterhead.

Quanto è interessante?
2