Sony compra Konami? L'artefice del rumor riceve minacce di morte e attacchi hacker

Sony compra Konami? L'artefice del rumor riceve minacce di morte e attacchi hacker
INFORMAZIONI GIOCO
di

Dopo aver ipotizzato l'imminente acquisizione di Konami da parte di Sony, lo sviluppatore Gavin Stevens riguadagna i social per dirsi inorridito e scosso dalle minacce di morte e dagli attacchi hacker ricevuti da parte di chi, evidentemente, non vede di buon occhio questo rumoreggiato matrimonio.

Con un doppio intervento condiviso dalle pagine del suo profilo Twitter personale, il co-proprietario di Team Blur Games ricostruisce l'assurda vicenda ed esordisce spiegando che "d'accordo, questo non è il genere di cose che faccio ma vi avviso che sto eliminando dai social il post sui rumor di Konami. Lo ripeto, di solito non elimino MAI un post quando questo viene ritenuto 'sbagliato' da parte di chicchessia, tuttavia stavolta mi tocca fare un'eccezione. Vi spiego perché".

Nel proseguire nel suo discorso, Stevens sottolina come "nelle ultime ventiquattr'ore non ho fatto altro che subire abusi e attacchi. Ho ricevuto diverse minacce di morte, una persona è arrivata persino a inviare le foto di bambini morti dicendomi che sarebbe successa la stessa cosa a mia figlia per essermi sbagliato con le mie ipotesi sull'acquisizione di Konami da parte di Sony. Ci sono stati anche diversi tentativi di hacking dei miei profili social. E la cosa va avanti".

In chiusura del suo intervento sui social, l'autore dell'ipotesi dell'acquisizione imminente di Konami (e dell'IP di Metal Gear) da parte di Sony non nasconde la sua amarezza nel constatare come "ancora una volta, sono assolutamente disgustato da certi frequentatori di internet. Mi avete mandato foto di bambini morti, ma siete pazzi?".

Quanto è interessante?
11