Sony, oltre PS5 e PC c'è di più? Hiroki Totoki guarda ad 'altre piattaforme'

Sony, oltre PS5 e PC c'è di più? Hiroki Totoki guarda ad 'altre piattaforme'
di

Oltre all'avvertimento del boss di Sony a Bungie, la trascrizione aggiornata della sessione di Domande e Risposte che ha visto per protagonista il CEO Hiroki Totoki sembra ventilare l'ipotesi dell'adozione di una strategia pienamente multipiattaforma per il lancio dei futuri giochi first party del team PlayStation.

Nella versione trascritta in lingua inglese della discussione intavolata da Hiroki Totoki con gli azionisti e investitori di Sony a margine della presentazione dell'ultimo report finanziario, le dichiarazioni dell'alto esponente del colosso tecnologico giapponese che sono già rimbalzate in rete nei giorni scorsi sembrerebbero assumere un significato ancora più ampio.

Se nella prima versione del documento di Sony si evince la volontà di Totoki di puntare sempre di più sul PC con i giochi PlayStation, dall'ultima versione resa pubblica dai curatori del portale in lingua inglese di Sony.com emergono delle sottili ma importanti modifiche alle dichiarazioni del CEO della compagnia nipponica.

In un preciso passaggio del Q&A con gli investitori e gli azionisti di Sony, Totoki spiega infatti che "un altro fattore di crescita saranno i nostri videogiochi proprietari. Titoli forti con i quali amplieremo i nostri margini di profitto su PS5, PC e altre piattaforme. Crediamo che tutto ciò rappresenti per noi una grande opportunità di miglioramento dei margini di profitto e intendiamo perseguire questa strategia in modo aggressivo".

Nella nuova trascrizione delle dichiarazioni di Hiroki Totoki troviamo quindi una distinzione più chiara tra PS5, il PC e le 'altre piattaforme' che non era segnalata dal testo condiviso originariamente da Sony Japan (dove c'era un riferimento più generico al PS5 e ad altre piattaforme).

In una delle slide condivise nella presentazione, le nuove piattaforme a cui Sony fa riferimento sono la Realtà Virtuale, il cloud gaming, ed i metaversi. E' chiaro che a causa dei costi sempre più alti di produzione dei videogiochi, anche Sony cerca di allargare il proprio bacino di potenziali utenti, una strategia iniziata su PC, e che sembra voler abbracciare con più convinzione anche altre piattaforme molto diffuse, come ad esempio i device mobile, tramite il cloud gaming. Meno importanti potrebbero essere i risultati nel campo della VR o dei Metaversi, dove almeno per ora, il pubblico è ancora abbastanza piccolo.

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi