Sony salta l'E3 per contrasti e disaccordi con l'ESA?

Sony salta l'E3 per contrasti e disaccordi con l'ESA?
INFORMAZIONI GIOCO
di

La notizia del giorno è senza dubbio il fatto che Sony non parteciperà all'E3 2020, saltando così la manifestazione losangelina, considerata la più importante in ambito videoludico, per la secoda volta di fila. Stavolta suscitando ancora più clamore, visto che ci troviamo nell'anno in cui sarà presentata PS5.

Poche ore dopo la notizia, come vi abbiamo raccontato, è arrivato un comunicato stampa dell'ESA, Entertainment Software Association, che organizza l'evento, piuttosto piccato in cui parla dell'E3 2020 come di uno show "pieno di energia, con nuove esperienze, partner, spazi per gli espositori" tessendone insomma le lodi, senza minimamente menzionare Sony o PlayStation, nonostante il colosso giapponese abbia comunque contribuito a rendere l'E3 ciò che è oggi.

La cosa è suonata particolarmente sospetta a Jason Schreier, che ha dichiarato di aver anche sentito alcune voci secondo cui il principale motivo della nuova assenza di Sony, sono proprio alcuni conflitti con l'ESA.

Sony vorrebbe infatti una manifestazione più aperta e più concentrata verso il pubblico, mentre invece il focus dell'evento attualmente restano l'industria stessa e la stampa. È facile rendersene conto guardando i dati: l'E3 2019 ha accolto 66.000 visitatori circa, mentre gli spettatori della scorsa Gamescom sono stati 373.000, e al Tokyo Game Show sono stati registrati 262.000 ingressi. Un confronto impietoso, insomma.

Voi che ne pensate? L'assenza di Sony peserà anche quest'anno? Anche a voi farebbe piacere una riorganizzazione dell'E3 con il focus rivolto al pubblico?

FONTE: Gamepur
Quanto è interessante?
9