di

Nel commento che accompagna l'intervista a Mark Cerny che fissa il lancio di PS5 a Natale 2020, i giornalisti di Wired hanno provato a fare chiarezza su uno degli aspetti più curiosi riguardanti la prossima generazione del Monolite Nero, ossia il "design da astronave" del Dev Kit utilizzato dagli sviluppatori.

Stando infatti alla testimonianza offertaci da chi ha avuto l'opportunità di intervistare il capo progettista di PS5, il Dev Kit utilizzato da Sony per mostrare una versione next-gen di Gran Turismo Sport sarebbe "estremamente simile" a quello raffigurato nelle immagini esplicative dei brevetti depositati dal colosso tecnologico giapponese e divenuti di dominio pubblico nel mese di agosto di quest'anno.

A ulteriore riprova della veridicità dei render "in salsa sci-fi" del Dev Kit di PS5 trapelato nei mesi scorsi ci sono anche le dichiarazioni dei colleghi di Gizmodo e di un artista di Codemasters, i primi con nuovi documenti correlati alle ipotetiche specifiche hardware e il secondo che, in maniera decisamente più diretta, riferisce di "averne già qualcuno in ufficio" e di servirsene ogni giorno per sviluppare un misterioso videogioco next-gen.

A tal proposito, è bene precisare che il design del Dev Kit di una console non rappresenta in alcun modo l'aspetto finale della piattaforma che, nel caso di PS5, vedrà la luce dei negozi a fine 2020 ad un prezzo che deve essere ancora annunciato. Anche per quanto riguarda il DualShock 5, il design del controller illustrato dai giornalisti di Wired (e descritto come molto simile al pad attuale di PlayStation 4) potrebbe differire radicalmente da quello che verrà lanciato sul mercato il prossimo anno.

FONTE: Wired
Quanto è interessante?
18