Spende 1.4 milioni di dollari sul suo personaggio e un amico lo rivende per 552 dollari

Spende 1.4 milioni di dollari sul suo personaggio e un amico lo rivende per 552 dollari
di

Dalla Cina arriva una storia incredibile di soldi, amicizie e un bel po' di tempo libero. Un uomo è riuscito nell'impresa di spendere oltre 1.4 milioni di dollari sul suo personaggio nel MMORPG Justice Online. La storia sarebbe già sufficiente di per sé, ma aspettate perché migliora.

Già, perché un suo amico, con il quale immaginiamo che i rapporti ora non siano idilliaci, ha rivenduto per sbaglio quel personaggio per la cifra irrisoria di 552 dollari. Il proprietario dell'account ha dunque intentato una causa sia contro il colosso cinese NetEase, sia contro lo stesso ex amico.

In pratica, l'uomo aveva prestato il personaggio all'amico, che aveva tentato di venderlo per 388.000 yuan (circa 55.000 dollari), ma per un errore di digitazione, motivato in tribunale con la stanchezza dovuta ad una lunga sessione di gaming, lo ha messo in vendita per 3.888 yuan, ossia appunto 552 dollari.

Stando al South China Morning Post, la causa è stata risolta da un giudice che ha fatto in modo che NetEase cancellasse la transazione, ma condannando l'uomo a pagare 90.000 yuan (poco meno di 13.000 dollari) di risarcimento al giocatore che aveva acquistato il suo personaggio.

Morale della favola? Se avete 1.4 milioni di dollari da spendere su un personaggio di un videogioco, perlomeno state attenti quando lo prestate a qualcuno.

FONTE: Kotaku
Quanto è interessante?
13