di

Le qualifiche italiane della Super Smash Bros. Ultimate European Team Cup 2020 si sono concluse lo scorso sabato 1° febbraio con la vittoria del team Perfect Pivots, composto da Piero “firstbones” Primossi, Mirko “Meercko” Grendanin e Federico “Genarog” Baratta, rispettivamente al primo, secondo e terzo posto del Power Ranking italiano.

Dopo un’agguerrita finale che li ha visti trionfare con un punteggio di 3 a 0 contro la squadra Tortelli al Ragù, i Pivots sono riusciti non solo a guadagnarsi il titolo nazionale, ma anche a ottenere il proprio posto alla fase europea, dove avranno l’onore e l’onere di gareggiare come Nazionale Italiana. Si conclude così anche per l’Italia la prima fase della Super Smash Bros. Ultimate European Team Cup 2020: ora i riflettori sono tutti puntati sull’attesissima finale europea, una sfida tra i migliori giocatori del panorama competitivo internazionale provenienti da 12 Paesi del Vecchio Continente.

Dopo il successo ottenuto nella scorsa edizione Nintendo replica nel 2020 la Super Smash Bros. Ultimate European Team Cup con una nuova edizione ricca di novità. Prima su tutte la rimozione dal regolamento della Smash Ball, l’oggetto che consente di ottenere istantaneamente la mossa più potente del proprio personaggio, lo Smash Finale, scelta che rende l’intero torneo ancora più competitivo e d’appeal per tutti gli appassionati della scena italiana e internazionale. Con questa seconda edizione, la European Team Cup ripropone il suo regolamento unico che prevede squadre formate da tre membri ciascuna. Le sfide si giocheranno nelle modalità Incontro normale 2v2, Mischia totale e Smash di gruppo 3v3 al meglio delle 3 partite e delle 5 vite, ma da quest’anno senza alcun oggetto. I partecipanti avranno così modo di dare sfoggio delle loro abilità in un contesto ancora più competitivo, in cui le skill di ogni membro si combinano con quella dell’intera squadra.

Quanto è interessante?
3