di

Nel corso della Game Developers Conference 2019, Google ha finalmente rimosso i veli al suo progetto legato al mondo del gaming. Stadia è la piattaforma con cui il colosso di Mountain View andrà a portare una seria concorrenza alle offerte ludiche di Microsoft, Sony e Nintendo.

Con l'intento di fornire agli sviluppatori uno strumento in grado di dar vita a videogiochi che non debbano più essere soggetti a limitazioni hardware, Google darà in mano alle software house i data center di Stadia sorretti da una GPU AMD custom da ben 10.7 TeraFLOPS, un quantitativo di "potenza" superiore a quello di PlayStation 4 Pro e Xbox One X messe insieme (come dichiarato da Google stessa in conferenza).

Stadia gira ad una tale velocità di computazione con una singola GPU, ma è potenzialmente in grado di sfruttarne in numero maggiore per facilitare il calcolo di alcuni effetti grafici avanzati, come ad esempio la simulazione in tempo reale dell'acqua.

Stadia supporterà il gioco in risoluzione 4K a 60fps (ma in futuro si punterà ad arrivare sino agli 8K), l'HDR, numerosi engine, tra cui Unreal Engine e Unity, le librerire Vulkan, ed il gioco cross-platform, il cui effettivo utilizzo non sarà mandatorio ma da rimandare alle preferenze di sviluppatori e publisher.

FONTE: ign usa
Quanto è interessante?
23
Stadia: la piattaforma di Google più potente di PS4 Pro e Xbox One X combinate