Con Stadia sarà possibile continuare a giocare i titoli rimossi dal mercato

Con Stadia sarà possibile continuare a giocare i titoli rimossi dal mercato
di

Nel corso di un nuovo incontro con la stampa tenuto dal colosso di Mountain View, Google è tornata a discutere di alcuni dettagli riguardanti Stadia, la piattaforma di gaming in streaming prevista al lancio per il mese di novembre 2019.

Sono in tanti a temere che, tra gli effetti collaterali di questo nuovo metodo di fruizione ludica e della sempre più massiccia transizione verso la distribuzione digitale, possa in futuro venire a mancare la salvaguardia dei software che, per un motivo o per l'altro, vengono a volte rimossi completamente dal mercato (vedasi ad esempio il recente caso di DriveClub).

Phil Harrison, leader di Google, ha però dato che conferma che con Stadia sarà possibile continuare a giocare senza problemi o restrizioni di alcun tipo anche nel caso i publisher decidano o siano costretti a ritirare i propri titoli:

"Potrebbe accadere come in passato che i publisher o gli sviluppatori non abbiano più i diritti di vendere i prodotti ai nuovi giocatori. E questo vuol dire che il gioco non sarà disponibile per i nuovi utenti, ma continuerà ad esserlo per gli utenti preesistenti".

Diverse altre informazioni sono emerse in queste ore: ad esempio, abbiamo scoperto che, sebbene la piattaforma permetterà di giocare senza soluzione di continuità da un device all'altro, Stadia non supporterà il 4G in mobilità.

FONTE: ign.com
Quanto è interessante?
10