di

Superate le critiche per l'addio alle finestre di lancio con le Roadmap di Star Citizen, Cloud Imperium volge lo sguardo alle stelle e, con l'ultimo update della versione Alpha, introduce delle importanti migliorie di gameplay, specie per quanto concerne la gestone del'inventario e il rifornimento delle astronavi.

L'aggiornamento che porta il kolossal spaziale di Chris Roberts alla versione Alpha 3.17 aggiunge infatti una delle funzionalità più richieste dagli utenti di Star Citizen, ovvero la possibilità di vendere gli oggetti nell'inventario interagendo direttamente con gli altri giocatori. Il nuovo sistema di gestione dell'inventario consente agli utenti di vendere anche il bottino trovati nei relitti e le armi sottratte in combattimento agli altri giocatori. Ma non è tutto.

Con l'Alpha 3.17 assistiamo infatti alla prima implementazione del preannunciato rifornimento di carburante in Star Citizen: la nuova meccanica ingame permette a tutti i piloti spaziali di effettuare dei rifornimenti "da nave a nave", una funzione che risulterà essere particolarmente utile a chi, ad esempio, dovesse rimanere a corto di carburante nello spazio profondo.

L'aggiornamento introduce anche dei gadget minerari che migliorano il processo di estrazione dei metalli rari, oltre alla prima nave della serie Hull di MISC e, sul fronte squisitamente grafico e contenutistico, i primi fiumi alieni e l'ospedale Maria Pure of Heart di Lorville.

Quanto è interessante?
4