di

Il creatore di contenuti ElAnalistaDeBits ha colto al volo l'opportunità offertagli dall'update next gen di Star Wars Jedi Fallen Order per realizzare un video raffronto tra le versioni PlayStation 5, Xbox Series X e Series S dell'avventura sci-fi firmata Respawn Entertainment.

Il nuovo filmato prodotto dall'ormai celebre youtuber che, di recente, ha confezionato un video di DiRT 5 dopo l'update 2.0, offre diversi spunti di riflessione sul lavoro svolto dalla sussidiaria di Electronic Arts per attingere alla potenza computazionale delle nuove console di Sony e Microsoft.

Nel video, il creatore di contenuti specializzatosi in raffronti grafici evidenzia le differenze nell'esperienza offerta agli emuli di Cal Kestis sulle tre macchine next gen. Diversamente dalle "canoniche" patch di ottimizzazione dei giochi crossgen che richiedono l'installazione obbligatoria sull'hard disk interno della console per sfruttarne al massimo l'architettura hardware, nel caso specifico di Jedi Fallen Order il team di Respawn sembra essersi limitato a un miglioramento delle condizioni preesistenti su piattaforme midgen.

Come rimarca la video comparativa di ElAnalistaDeBits, infatti, le versioni PS5 e Xbox Series X di Star Wars Jedi Fallen Order ereditano il differente approccio adottato da Respawn su PS4 PRO e Xbox One X, come nella gestione della risoluzione, nella qualità delle texture e nelle modalità di visualizzazione. Anche la versione Xbox Series S, con l'ultima patch, non guadagna una vera e propria "ottimizzazione next gen" ma un miglioramento dell'esperienza fruibile su Xbox One S, soprattutto per quanto concerne la fluidità e la stabilità del framerate.

Quanto è interessante?
4