Star Wars Squadrons: scalabilità dell'esperienza e HUD, parla il creative director

Star Wars Squadrons: scalabilità dell'esperienza e HUD, parla il creative director
di

In un'intervista con IGN Japan Ian S. Frazier, Creative Director di Star Wars: Squadrons, ha fornito alcuni dettagli sulle meccaniche di gioco e sui combattimenti, ribadendo in modo particolare la completa personalizzazione dell'esperienza da parte dei giocatori.

Parlando delle personalizzazioni estetiche per esempio, Frazier ha confermato che nella modalità multiplayer sarà possibile decorare gli esterni delle navi e i cockpit. Tuttavia: "Alcuni giocatori non vorranno vedere nulla di tutto questo. Non importa quanto sia plausibile, vogliono mantenere tutto come nei film, ne più ne meno e lo capiamo perfettamente. Così abbiamo creato un'opzione che nasconde tutti i cosmetici applicati dagli altri giocatori. In questo modo se tu vuoi mettere una striscia da corsa sul tuo TIE Fighter, lo vedrai, ma tutti quelli che hanno attivato l'opzione vedranno un normale TIE Fighter".

Stesso discorso sarà applicabile al cockpit e all'interfaccia di gioco: "All'inizio della storia, il gioco ti chiede se vuoi un'esperienza standard o una modalità più hardcore, che elimini le UI quasi del tutto così da poter fare affidamento solo sulle letture della cabina di pilotaggio".

Insomma, la personalizzazione e la scalabilità dell'esperienza saranno alla base del gioco. Prima di lasciarvi vi ricordiamo che Star Wars: Squadrons (qui trovate la nostra anteprima) uscirà su PC, PlayStation 4 e Xbox One il prossimo 2 ottobre.

FONTE: IGN US
Quanto è interessante?
2