Star Wars The Old Republic: l'espansione Legacy Of The Sith rimandata al 2022

Star Wars The Old Republic: l'espansione Legacy Of The Sith rimandata al 2022
di

BioWare ed Electronic Arts hanno confermato che Legacy of the Sith, l'ottava espansione di Star Wars The Old Republic, è stata rinviata al 25 febbraio 2022. Il contenuto era originariamente atteso il 20 dicembre, in concidenza con il decimo anniversario di The Old Republic.

Gli sviluppatori hanno ritenuto opportuno prendersi più tempo per rifinire ulteriormente tutti gli aspetti di gioco: "Legacy of the Sith è qualcosa su cui il team sta lavorando duramente da un po', ma man mano che ci avvicinavamo al lancio, ci è sembrato evidente che avessimo bisogno di un po' più di tempo", ha dichiarato il director del progetto Keith Kanneg sul sito ufficiale del gioco. "Stiamo facendo ulteriori test sulle molte aree che abbiamo modificato nel corso del gioco per offrire l'esperienza che desideriamo e che meritate".

Molte delle nuove meccaniche che verranno aggiunte con questa nuova espansione, tra cui i Combat Styles, verranno presto reintrodotte nei server di test pubblici per ricevere ulteriori feedback da parte dei giocatori. Con questa nuova espansione, inoltre, il livello cap è stato portato a 80, nel mentre un nuovo Flashpoint sarà introdotto sul pianeta Elom, con un'operazione aggiuntiva da completare anche lì. Tutto ciò che riguarderà la storia, invece, verrà omesso per evitare spoiler prima del lancio.

Ricordiamo che, nel frattempo, Aspyr lavora al remake di Star Wars The Old Republic per PC e PS5.

FONTE: gamespot
Quanto è interessante?
1