Starfield in esclusiva Xbox: Pete Hines capisce il dispiacere dei giocatori PlayStation

Starfield in esclusiva Xbox: Pete Hines capisce il dispiacere dei giocatori PlayStation
di

Mentre in rete prosegue il dibattito della community sui benefici dello sviluppo in esclusiva Xbox citati da Todd Howard, un altro esponente di Bethesda, Pete Hines, affronta il medesimo argomento con dichiarazioni altrettanto interessanti.

Aggiornamento - Abbiamo riportato una versione più fedele delle parole di Hines, a causa di alcuni errori di traduzione il senso originale non veniva pienamente rispettato nella nostra notizia. Ci scusiamo con i lettori.

Notizia originale: Nel corso di un'intervista concessa alla redazione di Gamespot, il Vice Presidente della divisione marketing di Bethesda Softworks si è riagganciato all'annuncio dell'esclusiva Xbox di Starfield per rivolgersi direttamente all'utenza PlayStation e a chi desiderava esplorare su PS5 i pianeti alieni della nuova space opera degli autori di TES V Skyrim e Fallout 4.

Il rappresentante di Bethesda spiega che "non so come dissipare le preoccupazioni dei fan di PlayStation 5. L'unica cosa che posso dire è che, beh, anch'io sono un giocatore PS5, ci sono titoli che gioco su quella console e ce ne saranno altri che continuerò a fruire in futuro su PS5. Tutto ciò che posso dire è che sono dispiaciuto, perchè sono certo che per i fan è una notizia frustrante, ma non c'è molto altro che io possa fare al riguardo".

Le dichiarazioni di Pete Hines vanno quindi ad aggiungersi alle parole di Todd Howard: trattando l'argomento da una prospettiva complementare a quella del VP del marketing di Bethesda, a margine dell'E3 2021 il direttore dei Bethesda Game Studios ha preferito rimarcare l'importanza dello sviluppo in esclusiva (in questi caso, su piattaforme dell'ecosistema Xbox come PC e Xbox Series X/S) e guardato a Xbox Game Pass come ad uno strumento di fondamentale importanza per coinvolgere un numero maggiore di giocatori.

Quanto è interessante?
16