Starfield e Redfall rinviati al 2023: per Mat Piscatella c'è un aspetto positivo

Starfield e Redfall rinviati al 2023: per Mat Piscatella c'è un aspetto positivo
di

Il rinvio al 2023 di Starfield e Redfall, come facilmente prevedibile, continua a tenere banco in rete. Stando all'analista NPD Mat Piscatella, nonostante la delusione degli appassionati c'è un aspetto positivo da non sottovalutare nel posticipo al prossimo anno del GDR sci-fi e dell'open world vampiresco di Bethesda.

Riprendendo il tweet che conferma l'avvenuto slittamento a metà 2023 di Starfield e Redfall su PC e Xbox Series X/S, l'esponente del Gruppo NPD sostiene che "Starfield è un progetto che deve funzionare. Nel 2023, oltretutto, verranno offerte delle probabilità di successo più elevate grazie alla maggiore fornitura di Xbox Series X e al più alto tasso di adozione di Xbox Cloud Gaming".

L'analista di NPD, insomma, preferisce guardare al proverbiale "bicchiere mezzo pieno" e considerare il posticipo di Redfall e, soprattutto, di Starfield come ad un'opportunità che Microsoft potrebbe cogliere per garantire un maggiore successo commerciale sia per i due giochi in questione che, ovviamente, per l'ecosistema di console e servizi Xbox nel 2023.

Lo stesso Piscatella rimarca il concetto sottolineando come "fino ad ora il 2022 della divisione Xbox è stato ottimo. Certo, questo doppio posticipo è sfortunato, ma potrebbe anche contribuire ad aumentare il già ampio potenziale di mercato di Starfield".

E voi, cosa ne pensate al riguardo? Fatecelo sapere con un commento. Per un ulteriore approfondimento, qui trovate le riflessioni di Jason Schreier sul rinvio di Starfield e Redfall.

Quanto è interessante?
6