Starfield e The Elder Scrolls VI: Bethesda chiede ai fan di pazientare

Starfield e The Elder Scrolls VI: Bethesda chiede ai fan di pazientare
INFORMAZIONI GIOCO
di

Dopo aver assistito a due fugaci annunci all'E3 2018, cresce sempre di più l'attesa di vedere per la prima volta The Elder Scrolls VI e Starfield in azione.

Bethesda, però, non è a quanto pare ancora pronta a mostrare in azione i suoi due titoli, ed ha chiesto ai fan di pazientare ancora un po' di tempo.

"Tutti quanto dovrebbero essere molto pazienti", ha dichiarato Todd Howard di Bethesda. "Per quello che abbiamo in mente, ci vorrà ancora del tempo".

Unendosi alla discussione, Pete Hines ha poi voluto ribadire quanto importanti saranno ancora i giochi single player all'interno del futuro della compagnia.

"Il single player è ancora importante. Potrebbe continuare a crescere ed evolvere, ma è parte di ciò che siamo, e pensiamo ci sia ancora spazio per avere successo. Questo non vuol dire che dobbiamo continuare a fare ciò che facevamo 10 anni fa: dobbiamo cambiare continuamente il nostro approccio".

Todd Howard ha poi così aggiunto, dando inoltre una sua opinione sull'attuale status raggiunto dal medium videoludico: "I giochi sono diventati così grandi ed interessanti da aver abbandonato lo spazio giochi/intrattenimento. Non sono più una distrazione dalla vita normale; per tante persone rappresentano ora una parte importante delle proprie vite. I giochi sono unici in questo. Possono trasportarti in un luogo, ed è per questo che abbiamo sempre realizzato dei grandi mondi open-world: è qui che il gioco funziona".

Lo stesso Todd Howard si è di recente espresso sulle remastered, svelando di non apprezzare particolarmente questa pratica, e di preferire di gran lunga il servizio offerto dalla retrocompatibilità.

Quanto è interessante?
4