di

Con il progetto di State of Decay 3 su Unreal Engine 5 che prende sempre più forma su nextgen, il team di Undead Labs rivolge le proprie attenzioni su State of Decay 2 per introdurre un nuovo sistema di Infestazioni nel survival horror per PC e console Xbox.

Nel corso di un evento in streaming organizzato dalla sussidiaria degli Xbox Game Studios per discutere delle sorprese che attendono gli esploratori di State of Decay 2 nel corso dell'anno appena iniziato, il System Designer Larry Wu ha confermato le importanti modifiche operate da Undead Labs nel sistema delle Infestazioni.

L'esponente della software house americana sottolinea infatti che "la nostra nuova visione sugli Assedi consiste nel sostituire completamente gli assalti casuali degli zombie con un sistema basato sulle orde delle Infestazioni".

Il cambiamento apportato da Undead Labs è già attivo sul server di test pubblico della versione PC e lo sarà presto anche sui server ufficiali delle versioni Xbox One e Xbox Series X/S. Le modifiche attuate dagli autori americani indirizzano le orde degli zombie "infestanti" direttamente verso le basi e gli avamposti, senza cioè propagarsi casualmente da un punto predeterminato della mappa. L'accresciuto pericolo per i sopravvissuti verrà bilanciato da un sistema di rilevamento interattivo che invierà notifiche sulla mappa che consentano ai giocatori di prepararsi all'imminente invasione di non-morti diretta verso una delle proprie enclavi.

In attesa di sperimentare il nuovo sistema delle Infestazioni e i suoi effetti sul gameplay, vi invitiamo a leggere questa nostra guida con 10 consigli per sopravvivere in State of Decay 2.

Quanto è interessante?
5